Gnocchi di patate con pasta maker

Credo che tra i formati di pasta che si possono ottenere con la pasta maker quello degli gnocchi di patate sia uno dei più difficili. La prima volta che ho provato è stato un disastro: l’impasto si è ammassato formando una palla appiccicosa e non c’era estrusione. Ho tirato fuori tutto e ho proseguito a mano. Gli gnocchi erano comunque ottimi ma ammetto di essere rimasta un po’ delusa. E capisco che con un inizio così qualcuno tra voi potrebbe scoraggiarsi e decidere di non provarci nemmeno. Ma sapete che io non sono una che si arrende davanti all’insuccesso, sapete che non mi lascio scoraggiare da una sconfitta e riprovo finché non riesco a portare a casa il risultato. Quando la ricetta arriva qui stare sicuri che potete rifarla… Ho letto, mi sono documentata, ho chiesto consiglio a chi era più esperto e finalmente sono riuscita anch’io ad ottenere degli gnocchi di patate con pasta maker quasi perfetti. Dunque che non sono semplici da fare ve l’ho detto, che se non vengono al primo colpo non è la ricetta ad essere sbagliata ma in prima linea c’è l’umidità delle patate che può essere responsabile di un impasto troppo morbido e quindi che altro aggiungere? Seguite attentamente le istruzioni indicate e soprattutto provate, provate, provate! Ah dimenticavo! Se inizialmente gli gnocchi non si “arricciano” aiutateli con le mani. E ricordate se proprio quel giorno non ne vogliono sapere di venire a modo rovesciate l’impasto sul piano di lavoro, aggiungete quel poco di farina e proseguire a mano. Perché fare tanta fatica per avere degli gnocchi? Perché una volta trovata la combinazione giusta farli con pasta maker sarà un attimo!

Gnocchi di patate con pasta maker Cucina vista mare
  • DifficoltàAlta
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Porzioni2 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gpatate rosse (cotte)
  • 130 gsemola

Strumenti

  • Philips Pasta Maker
  • Trafila gnocchi
  • Anello di riduzione per trafila

Preparazione

  1. Sbucciare le patate, lavarle, asciugarle e tagliarle a cubetti. Inserirle all’interno del contenitore per la cottura a vapore del microonde (io utilizzo quello che potete vedere QUI) e cuocerle a 750 w per 12 minuti. Una volta cotte schiacciarle bene con una forchetta, coprirle e riporle in frigorifero tutta la notte.

    Trascorso il tempo di riposo tirare fuori le patate dal frigo e lavorarle con la forchetta poi aggiungere la semola e mescolare velocemente sempre utilizzando una forchetta.

    Per gli gnocchi ho utilizzato l’apposita trafila gnocchi con il suo anello di riduzione.

    Versare l’impasto (non tutto insieme ma diviso in tre volte) all’interno della pasta maker: la macchina non deve impastare, dovete andare direttamente all’estrusione. Avviare la macchina premendo il pulsante + con la freccia che gli gira intorno e che trovate sulla destra e il tasto di avvio, il play sempre sulla destra.

    I primi gnocchi non saranno ben fatti perciò ributtateli dentro.

    Proseguire il lavoro fino a terminare tutto l’impasto.

    Gli gnocchi freschi cuociono in pochissimi minuti nell’acqua che bolle. Saranno pronti non appena vengono a galla.

Note

Potete lessare le patate con il metodo tradizionale ma io preferisco la cottura in microonde perché restano più asciutte e sono perfette per questa preparazione.

Il peso della patate è da intendersi dopo cotte: sono 250 grammi di patate cotte.

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Da non perdere

Gnocchi di patate fatti in casa (metodo classico)

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.