Ferratelle salate

Le ferratelle salate sono uno sfizioso antipasto, morbide come piadine, sono perfette da gustare con un ricco tagliere di salumi, formaggi e verdure grigliate. Per realizzare le ferratelle (ricetta tipica abruzzese) occorre uno stampo apposito che va scaldato sul fuoco: per le ferratelle salate ne ho scelto uno davvero molto particolare, lo stampo infatti è intagliato con il disegno della Presentosa, un gioiello abruzzese in filigrana con forma a stella risalente al ‘700. Come dice il nome stesso era un presente (un dono) che assumeva vari significati. Quella con un solo cuore al centro veniva regalata dalla madre o dai genitori e indicava che la fanciulla era nubile in età da marito. La Presentosa con i due cuori al centro era il dono dei suoceri alla promessa sposa del figlio ed indicava che la ragazza era sentimentalmente impegnata. La Presentosa con al centro la nave veniva donata dal padre della sposa o dallo sposo stesso e simboleggiava l’inizio di un nuovo viaggio in due, la vita matrimoniale.

Ferratelle salate Cucina vista mare
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni9 ferratelle
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti

280 g farina 0 (oppure 00)
150 ml acqua
2 cucchiai olio extravergine d’oliva
1/2 cucchiaino sale fino
11/2 cucchiaino lievito istantaneo per preparazioni salate

Strumenti

1 Ferro per ferratelle

Procedimento

Nella ciotola dell’impastatrice versare l’acqua, aggiungere l’olio, il sale e mescolare poi unire la farina setacciata con il lievito. Lavorare l’impasto fino a formare un panetto liscio ed omogeneo. Trasferirlo sul piano di lavoro leggermente infarinato e stendere con il mattarello una sfoglia alta mezzo centimetro. Lasciarla riposare per qualche minuto.

Sul fornello scaldare lo stampo per ferratelle da entrambi i lati e quando sarà ben caldo tagliare dalla sfoglia dei cerchi con un coppapasta del diametro di dieci centimetri.

Ungere leggermente la piastra con un pochino di olio spennellandola e poi schiacciare all’interno un disco di pasta alla volta cuocendo ogni ferratella da entrambi i lati girando il ferro e tenendo la fiamma moderata finché le ferratelle non saranno dorate.

Servire le ferratelle ancora tiepide con salumi, formaggi e verdure grigliate.

Le ferratelle salate vanno consumate entro la giornata in cui si preparano e possibilmente tiepide o calde altrimenti diventano un pochino gommose.

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Fonte della ricetta QUI

Per le ferratelle dolci QUI

Se la ricetta vi è piaciuta venite a trovarmi sulla pagina FACEBOOK: lasciando il vostro “mi piace” e attivando le notifiche potrete restare aggiornati con l’uscita delle nuove ricette! Vi aspetto con tante idee per la vostra tavola! Se preferite trovate su INSTAGRAM la galleria con le mie foto! Vi ricordo che sono anche su PINTEREST e su TWITTER!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.