Crea sito

Come leggere il codice delle uova

Come leggere il codice delle uova

Come leggere il codice delle uova ovvero il codice di tracciabilità, la carta d’identità delle uova… un codice alfanumerico a prima vista incomprensibile… Imparare come leggere il codice delle uova è sicuramente utile per fare un acquisto più consapevole.

Come leggere il codice delle uova Cucina vista mare

Il codice di tracciabilità stampato sul guscio delle uova è composto da quattro elementi:

  1. Il tipo di allevamento
  2. Il paese di produzione
  3. Il codice del comune di produzione
  4. La sigla delle Autorità sanitarie

Ci sono poi altre eventuali indicazioni facoltative che ogni produttore può aggiungere se desidera fornire qualche informazione in più.

Il tipo di allevamento

E’ indicato con un numero che indica come sono allevate le galline (nella foto 0). Il numero 0 indica un allevamento biologico. Il numero 1 indica un allevamento all’aperto. Il numero 2 vuol dire allevamento a terra. Il numero 3 sta ad indicare l’allevamento in batteria o gabbia.

Il paese di produzione

Identifica lo Stato in cui le uova sono state prodotte (nella foto IT quindi Italia).

Il codice del comune di produzione

E’ il codice ISTAT a tre cifre che indica qual è il paese di produzione delle uova, seguito poi dalla sigla della provincia (nella foto 009FO)

La sigla delle Autorità sanitarie

Le ultime tre cifre sono assegnate dalle Autorità sanitarie locali ed indicano lo specifico allevamento dal quale provengono le uova. Questa sigla (nella foto 290) è la garanzia che lo stabilimento è controllato.

Altra indicazione che spesso si trova sul guscio (ma è facoltativa) è la data di scadenza (nella foto entro 17/12). Ovviamente la foto è stata scattata molto prima della data odierna e l’uovo in questione è stato consumato molto prima della scadenza. E’ molto importante non consumare le uova dopo la data di scadenza perché potrebbero sviluppare batteri e correre il rischio di intossicazioni.

Ulteriori informazioni che potrebbero essere riportate sul guscio o sulla confezione riguardano le categorie di qualità: la lettera A è il massimo e indica che le uova sono pronte per essere consumate senza dover essere lavate o pulite. La categoria B indica che le uova sono adatte all’industria alimentare, che le sottoporrà a pastorizzazione prima di utilizzarle nelle varie preparazioni.

Molto utili sono anche le indicazioni sul peso delle uova:

Uovo S: ha un peso inferiore a 53 grammi

Uovo M: ha un peso che va da 53 a 63 grammi

Uovo L: ha un peso che va da 63 a 73 grammi

Uovo XL (o extra): pesa 73 grammi. Viene imballato entro 48 ore da quando è stato deposto e deve essere venduto entro 7 giorni altrimenti non può più essere considerato un uovo extra e può restare in vendita ancora per 12 giorni.

Vi aspetto sulla pagina FACEBOOK!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.