Crea sito

Brioche del mattino

Brioche del mattino

Le brioche del mattino sono soffici merendine glassate ideali per la colazione o per la merenda. Occorrono un po’ di tempo e un pizzico d’impegno ma il risultato è strepitoso! Potete gustare le brioche del mattino semplici o farcirle dopo la cottura con confetture di frutta o crema di nocciole, potete glassarle o lasciarle al naturale… in qualunque modo deciderete di farle le brioche del mattino non vi deluderanno! Per preparare l’impasto ho utilizzato la pasta madre ma vi lascio anche il procedimento con il lievito di birra.

Brioche del mattino Cucina vista mare

Ingredienti

Per la pasta brioche

250 gr di farina w 350 o manitoba o farina 0

100 gr di burro fuso

75 ml di acqua a temperatura ambiente

2 uova

50 gr di miele di acacia o millefiori

90 gr di pasta madre o 11 gr di lievito di birra o 3 gr di lievito di birra secco

1 pizzico di sale

Per la glassa

65 gr di farina di mandorle

110 gr di zucchero

12 gr di fecola di patate

50 gr di albumi

2 gocce di aroma vaniglia

Per lo sciroppo

100 ml di acqua

150 ml di zucchero

Per decorare

granella di zucchero

Brioche del mattino Cucina vista mare

Preparazione con la pasta madre: rinfrescare la pasta madre secondo le indicazioni che trovate QUI, prelevarne 90 grammi, sistemarla in una ciotola coperta e lasciarla lievitare a temperatura ambiente per almeno tre ore (deve raddoppiare di volume). Nella ciotola della planetaria inserire la pasta madre e l’acqua, avviare la macchina e sciogliere la pasta madre. In una ciotola mescolare le uova (di grandezza media), il miele, il burro fuso freddo e un pizzico di sale. Aggiungere il composto in planetaria e poi unire anche la farina. Lavorare in modo da ottenere un bell’impasto morbido e senza grumi (io avevo in casa solo le uova grandi perciò il mio impasto era molto appiccicoso e ho dovuto aggiungere dell’altra farina perciò mi raccomando scegliete delle uova di media grandezza). Una volta ottenuto l’impasto trasferirlo in una ciotola, coprirlo con la pellicola e lasciarlo lievitare a temperatura ambiente per sei ore o fino a che non raddoppia di volume. Poi trasferire la ciotola in frigorifero per 24 ore. Trascorso il tempo di riposo riprendere l’impasto che non sarà molto diverso da quando è stato riposto nel frigo ma non preoccupatevi le brioche cresceranno nello stampo e poi in forno. Dividere l’impasto in panetti da 50 grammi (è meglio essere precisi e pesarli), lavorarli in modo da dare una forma allungata e sistemarli all’interno di uno stampo da mini plumcake (o in singoli stampini) imburrato con burro fuso. Coprire lo stampo con un canovaccio umido e porlo nel forno spento ma con la luce accesa per tre/quattro ore fino al raddoppio del volume. Nel frattempo preparare la glassa e lo sciroppo. Per la glassa: in una ciotola mescolare la farina di mandorle con lo zucchero e la fecola, aggiungere gli albumi leggermente sbattuti e la vaniglia. Mescolare bene, poi coprire e far riposare in frigo. Per lo sciroppo: in un pentolino far bollire l’acqua con lo zucchero fino a che non si scioglie e farlo raffreddare. Trascorso il tempo di riposo tirare le brioche fuori dal forno. Preriscaldare il forno a 180° e intanto inserire la glassa all’interno di una tasca da pasticceria con bocchetta liscia e distribuirla sulla superficie delle brioche creando un rettangolo. Decorare con la granella di zucchero e cuocere le brioche in forno caldo per 15 minuti. Non appena le brioche escono dal forno spennellarle con lo sciroppo per lucidarle. Preparazione con il lievito di birra: in una ciotola mescolare le uova con il miele, l’acqua, il burro fuso freddo e un pizzico di sale. Lavorare bene il composto in modo che sia omogeneo. Aggiungere la farina con il lievito secco (se si utilizza il lievito di birra fresco bisogna scioglierlo nei 75 ml di acqua). Impastare bene e una volta ottenuto un bel panetto sistemarlo in una ciotola, coprirlo con la pellicola e lasciarlo lievitare a temperatura ambiente per due ore o fino al raddoppio del volume. Porre l’impasto in frigo per 24 ore. Trascorso il tempo di lievitazione riprendere l’impasto, dividerlo in panetti da 50 grammi, lavorarli in modo da dare una forma allungata e sistemarli in uno stampo per mini plumcake imburrato con burro fuso. Coprire lo stampo con un canovaccio umido e lasciar lievitare le brioche per due ore o fino al raddoppio del volume. Poi procedere alla glassatura, alla cottura e alla decorazione come indicato in ricetta.

Fonte della ricetta per la pasta brioche “Tutti pazzi per le merendine” di Erika Cartabia.

Brioche del mattino Cucina vista mare

Vi aspetto sulla pagina FACEBOOK!

 

2 Risposte a “Brioche del mattino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.