Bocconotti

Bocconotti

I bocconotti (da “Buccunotte” piccolo boccone, mangiati in un sol boccone) sono un dolce tipico della mia regione l’Abruzzo… si lo so ci sono quelli molisani, i lucani, i salentini, i pugliesi e i calabresi… e poi ci sono quelli abruzzesi: piccoli e fragranti gusci di pasta frolla racchiudono un ripieno di confettura e cioccolato, una morbida crema dal gusto intenso… Dei bocconotti esistono molte varianti e tante ricette con ripieni diversi… è impossibile riuscire a trovare due ricette perfettamente uguali. La tradizione fa risalire l’origine dei bocconotti tra la fine del 1700 e l’inizio del 1800 quando in Europa cominciò a diffondersi il cacao. I bocconotti erano il dolce presente sulle tavole nobili e in seguito si diffuse anche tra la gente comune. La ricetta originale? E chi lo sa? Come sempre ognuno si vanta di averla! Questa è quella di casa mia!

Bocconotti Cucina vista mare

Ingredienti per 10 bocconotti

Per la pasta frolla

250 gr di farina

125 gr di burro

115 gr di zucchero

1 uovo intero

1 tuorlo

1 pizzico di cannella

Per il ripieno

120 gr di mandorle

95 gr di cacao amaro

60 gr di zucchero

la buccia grattugiata di un limone non trattato

cannella q.b.

1 cucchiaio di rum

200 gr di confettura di uva

Preparare la pasta frolla: disporre la farina a fontana sulla spianatoia e versare al centro lo zucchero, aggiungere l’uovo e il tuorlo, il burro freddo tagliato a pezzettini e, se vi piace, un pizzico di cannella. Impastare con la punta delle dita in modo da non scaldare l’impasto e lavorarlo in fretta  fino ad ottenere un bel panetto liscio. Avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigo per circa mezz’ora. Se preferite utilizzare il mixer potete procedere in due modi diversi: versare nella ciotola del mixer lo zucchero e il burro e frullare, unire l’uovo e il tuorlo e frullare ancora poi aggiungere la farina e la cannella e riprendere a frullare fino a che non si forma la palla. Oppure frullare il burro freddo con la farina per ottenere delle briciole e poi unire tutti gli altri ingredienti frullando fino ad ottenere una palla. Mentre la pasta frolla riposa preparare il ripieno: in una ciotola mettere le mandorle tritate, lo zucchero, il cacao, la buccia grattugiata del limone, la cannella e il rum. Molte ricette prevedono l’utilizzo del mosto cotto poiché in passato era comunemente presente in casa. Si ottiene facendo bollire a lungo il mosto di vino fino a che non si forma una sorta di crema densa. Io l’ho sostituito con la confettura di uva. Mescolare bene fino ad ottenere un composto morbido. Imburrare e infarinare gli stampini. Stendere la pasta frolla portandola allo spessore di circa tre millimetri. Rivestire gli stampini con la pasta frolla. Inserire al centro una cucchiaiata di ripieno. Con un altro pezzettino di frolla chiudere i bocconotti. Quindi infornare a 180° e lasciarli cuocere tra i venti e i trenta minuti: il tempo di cottura e la temperatura devono essere adattati al proprio forno. Estrarli dal forno, sformarli e lasciarli raffreddare. Spolverizzare con lo zucchero a velo e servire.

Se la ricetta vi è piaciuta seguitemi sulla pagina FACEBOOK e per non perdere i miei post attivate le notifiche!

 

 
Precedente Pasta frolla alla nocciola Successivo Pasta brisée con farina khorasan

4 thoughts on “Bocconotti

  1. Wow! Sembrano buonissimi.Mi hai fatto tornare in mente i bocconotti della nonna… putroppo vivo a Londra e non mi e’ cosi facile farmi mandare la provvista casereccia.
    Provo a farli e ti faccio sapere come mi sono venuti.

    • cucinavistamare il said:

      Ciao Valentin! Adoro Londra e capisco bene cosa vuol dire stare lontani da casa… mi fa piacere che i miei bocconotti ti piacciono! La ricetta è collaudata sono certa che verranno benissimo anche a te! A presto!

Lascia un commento