Crea sito

PUCHERO RICETTA ANDALUSA, LA ZUPPA SPAGNOLA DI CARNE E VERDURE

Il puchero è un piatto povero di origine andalusa diventato tipico non solo della cucina spagnola ma anche di quella sudamericana. Molti di coloro che si sono recati in Spagna l’avranno provato, altri si chiederanno invece che cosa è: si tratta praticamente di una zuppa composta da un bollito (cocido) di vari pezzi e tipi diversi di carne -vitello, maiale, gallina e/o pollo, ossa- insieme ad alcune verdure, normalmente ceci, patate, carote e sedano.

É una ricetta tipica della stagione fredda che si prepara in grandi quantità e con cui si mangia per svariati giorni: il “caldo” ossia il brodo del puchero serve infatti per preparare zuppe calde, mentre la carne o “pringá” viene servita come secondo piatto insieme alle verdure, oppure come tapa sminuzzata sopra il pane tostato (montaditos de pringá). Con gli avanzi della carne bollita e un po’ di prosciutto crudo si preprano invece le crocchette (croquetas de puchero). Fonte Wikipedia. NOTA: l’articolo sulla pringá e la ricetta delle crocchette del puchero verranno pubblicate nei prossimi giorni.

Insomma un piatto dalle mille risorse che a casa mia viene rigorosamente preparato dal mio compagno che è originario di Cadice: navigando su Internet prima di mettermi a scrivere la ricetta ho trovato innumerevoli versioni, quella che offro oggi ai lettori del blog è quindi quella del puchero ricetta andalusa che si prepara a casa mia. La maggiore difficoltà per realizzare questa ricetta fuori dalla Spagna sarà unicamente quella di trovare i pezzi di carne giusti, ma con l’aiuto di un buon macellaio si potrà reperire il tutto. Non resta che provarlo!

Il puchero ricetta andalusa tipica in tutta la Spagna. Ma che cosa è? Un bollito (cocido) di carne e verdure da cui si ricava un primo piatto e due secondi.

Per: 8 persone
Preparazione: 30 minuti
Cottura: 3 ore
Difficoltà: Media

PUCHERO RICETTA ANDALUSA. INGREDIENTI:

Per la preparazione di questo bollito di carne spagnolo, visto le grandi quantità, si hanno bisogno di due pentole grandi e, in totale circa 7-8 litri di acqua.

Verdure:

  • Carote, 350 gr (3 per pentola)
  • Sedano, 200 gr (2 per pentola)
  • Patate, 600 gr
  • Ceci in scatola, 400 gr scolati oppure 200 gr secchi

Carne:

  • Pancia di vitellone, 200 gr
  • Stinco di maiale, 100-150 gr
  • Costine di maiale, 100-150 gr
  • Coda di maiale, 100 gr (chiederla in macelleria)
  • Lardo di maiale con vene di carne, 50 gr (normalmente ce ne va di più)
  • ½ gallina, 650 gr circa
  • Carcassa di pollo, 400 gr
  • Petto di pollo, 300 gr

Ossa (nel nostro caso utiizziamo quelle non salate):

  • 1 osso di ginocchio di vitello, 250 gr (può essere salato o no, chiederlo in macelleria)
  • 1 pezzo di osso di maiale, (qualunque tipo, chiederlo in macelleria)
  • 1 pezzo di osso di prosciutto crudo
  • Sale quanto basta

Per la zuppa del puchero (si può mangiare in diversi modi):

  • verdure del bollito, qualche foglia di menta, uova sode e prosciutto crudo a pezzi.
  • verdure del bollito, qualche foglia di menta, riso o pastina (fideo sottile) da cuocere nel brodo.

Note preparatorie alla realizzacione della ricetta:

Nel caso vengano utilizzate ossa salate di carne queste vanno sciacquate prima del loro utilizzo e non occorre salare il brodo.

Nel casi di pollo e gallina vanno eliminati i pezzi di grasso in eccesso.

La carne va divisa in entrambe le pentole, mentre le ossa che non si possono tagliare andranno cotte prima in una e poi nell’altra casseruola.

Se hai deciso di utilizzare ceci secchi ricordati di metterli in ammollo in acqua la notte prima.

PUCHERO RICETTA ANDALUSA. PREPARAZIONE:

Metti le due pentole con abbondante acqua a scaldare sul fuoco e nel frattempo pela e pulisci sotto l’acqua corrente le carote e il sedano e poi taglia ciascuno in 2-3 pezzi.

Qunado l’acqua sarà ben calda versa prima le verdure –meno i ceci- e poi la carne a pezzi interi, copri le pentole con due coperchi e facendo scaldare l’acqua a fuoco medio-alto, aspetta il momento della bollitura. A questo punto elimina la spuma bianca che si forma sulla superficie del liquido.

Dopo circa 45 minuti aggiungi i ceci scolati e sciaquati e prosegui la cottura per un totale di 3 ore: si dovrà formare un brodo di carne di colore biancastro.

Dovrai anche stare attento a non far evaporare troppo il liquido: nel caso l’acqua scendesse sotto il livello degli ingredienti è consigliabile aggiungerne dell’altra, preferibilmente calda.

Per ultima cosa, 30-35 minuti prima della fine della cottura aggiungi le patate pelate e tagliate a pezzi grossi.

Una volta trascorse le tre ore fai intiepidire il puchero a temperatura ambiente e poi separa il brodo dalla carne e dalle verdure in 3 contenitori diversi.

BRODO DEL PUCHERO RICETTA ANDALUSA, IL PRIMO PIATTO:

Il brodo di carne andrà preferibilente lasciato in frigorifero una notte per poi essere sgrassato il giorno successivo.

Si potrà degustare con le verdure e la pastina o il riso cotti nello stesso liquido oppure, con uova sode tagliate a pezzi e prosciutto crudo (jamón) e qualche fogliolina di menta.

Buon appetito – Buen provecho.

Se la ricetta del PUCHERO RICETTA ANDALUSA ti è piaciuta e vuoi rimanere aggiornato/a su tutte le novità presentate in questo blog puoi: Iscriverti alla Newsletter inserendo la tua mail nella barra laterale e cliccando il tasto Invia della tastiera del Pc, oppure seguirci su Facebook o su Google+ o su Pinterest.  Ti aspettiamo!

Foto e testi: © cucina spagnola a casa mia

4 Risposte a “PUCHERO RICETTA ANDALUSA, LA ZUPPA SPAGNOLA DI CARNE E VERDURE”

  1. Wow! Ricetta davvero molto interessante, complimenti, aspetto con ansia la pubblicazione delle crocchette! 😀

  2. a breve farò anche quelle, al momento sono in congelatore!!!

  3. Complimenti per l’articolo e per la ricetta Cristina, ti posso dire che mia nonna siciliana preparava questo tipo di brodo che poi usava in diversi modi anche per preparare la gelatina di carne per il natale…Grazie e complimenti ancora!! 🙂

I commenti sono chiusi.