Uova in camicia, patate e piselli

DSCF0728

Le uova in camicia, patate e piselli potrebbero far pensare ad una ricetta tipicamente invernale, ma la variante che vi propongo è realizzata con ingredienti di questa stagione.

Esistono molte scuole di pensiero riguardo le uova in camicia. Molti grandi chef utilizzano una temperatura specifica dell’acqua e conteggiano i minuti per la cottura. Io faccio tutto “ad occhio” e vi assicuro che sono comunque perfette. O almeno la maggior parte delle volte, a quanto dice mio marito. Io infatti non mangio uova dure, ma le preferisco a stracciatella.

Dopo parleremo anche di questa variante.

INGREDIENTI:

  • Uova a piacere;

  • una manciata di piselli;

  • 2 patate medie.

PROCEDIMENTO:

Per realizzare le uova in camicia, patate e piselli iniziate dalle patate. Pelatele e tagliatele a cubetti. Mettetele in una pentola insieme ai piselli freschi. Aggiungete un po’ di acqua, salate e fate cuocere per circa 30 minuti a fuoco medio. Se notate che l’acqua si restringe troppo aggiungetene dell’altra.

Adesso, non vi resta che aggiungere le uova. Rompetele direttamente nella pentola con l’acqua in ebollizione e lasciateli cuocere a seconda di come li preferite.  Comunque dai 5 ai 10 minuti.

Impiattate le uova in camicia, patate e i piselli, aggiungendo un filo di olio extra vergine d’oliva e una spolverata di Parmigiano o Grana.

PROCEDIMENTO PER LA STRACCIATELLA:

Riponete un po’ di patate e piselli in un’altra pentola con un po’ di acqua. In una ciotolina rompete uno o più uova e condite con sale, formaggio grattugiato e pepe nero. Amalgamate bene e versate il contenuto nella pentola insieme alle patate e ai piselli. Mescolate e aspettate 2-3 minuti. Il tempo necessario affinché le uova si rapprendano. Condite anche in questo caso con olio e Grana o Parmigiano.

Quest’ultima variante è molto gradita ai bambini che non mangiano volentieri le uova, proprio come me! 🙂

 

Precedente Ciambella bicolore, senza burro al latte caldo. Successivo Perché nei dolci si mette il sale?