Crea sito

Penne al baffo

Penne al baffo

Avevo sentito parlare di questo tipo di pasta ma non ero mai riuscita a leggerne la ricetta quando ho visto il video di GialloZafferano non ho potuto resistere e l’ho subito preparata, buonissima, non so perchè si chiamino penne al baffo forse perchè è talmente buona da leccarsi i baffi.

Una facilità disarmante per un primo che piacerà a tutti specialmente ai bimbi.

Prepariamola insieme.

SEGUIMI ANCHE SULLA MIA PAGINA FACEBOOK

Penne al baffo
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: 10 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 360 g Penne
  • 200 ml Panna da cucina
  • 2 cucchiai Estratto di pomodoro
  • 150 g Prosciutto cotto
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • Prezzemolo
  • Sale

Preparazione

  1. Mettete l’acqua in una pentola dai bordi alti e adagiatela sul fuoco, quando arriva a bollore aggiungete le penne e salate.

    Fate cuocere la pasta secondo i tempi indicati in confezione.

  2. Nel frattempo che la pasta cuoce preparate il condimento.

    In un tegame versate l’olio extra vergine d’oliva e aggiungete il prosciutto cotto.

    Io ho usato una fetta più spessa che poi ho sfilettato con le mani.

    Fate rosolare il prosciutto e aggiungete l’estratto di pomodoro oppure della semplice passata di pomodoro.

    Infine unite la panna da cucina e amalgamate il tutto.

  3. Scolate le penne ed unitele al condimento di prosciutto e panna.

    Mescolate per condire le penne in modo uniforme.

    Impiattate le penne al baffo e spolverizzatele con del prezzemolo tritato.

    Potete accompagnare la pasta con del formaggio grattugiato.

    T’invito a visitare la mia pagina Facebook dove potrai trovare tante ricette sfiziose e alla portata di tutti, lascia un like ed unisciti a noi.

    Seguimi anche sugli altri social, mi trovi su Pinterest – Instagram – Twitter

    Torna alla HOME per le altre ricette

    Leggi QUI se vuoi conoscermi meglio

Note

Pubblicato da cucinaserafina

Salve mi chiamo Maria e questo blog prende il nome della mia mamma, scomparsa troppo presto, ma che spesso rivive nella mia cucina e non solo...Naturalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.