Frittelle di carciofi

Le frittelle di carciofi sono uno dei quei piatti unici che fanno impazzire proprio tutti. Buone, dolci e delicate queste frittelle sono ideali per tante occasioni. Io le preparo in grandi quantità e le mangiamo tutti. Sono ideali anche da portare a lavoro per la pausa pranzo. Inoltre in Sicilia si usano spesso per antipasto, da servire insieme ad altre leccornie salate, come caponata e parmigiana.

Pensate che in questo periodo dell’anno in molti paesi della Sicilia si realizzano delle sagre del carciofo, in cui questa verdura viene cucinata in mille modi diversi. Anche io mi cimento ed infatti nel mio blog troverete diverse ricette che hanno come ingrediente principale i carciofi.

Frittelle di carciofi

 

 

ingredienti per realizzare le frittelle di carciofi

  • 6 carciofi;
  • 3 uova;
  • 60 gr. di formaggio grattugiato;
  • 60 gr. di pangrattato;
  • sale e pepe q.b;
  • olio di semi per la frittura.

Procedimento per la realizzazione delle frittelle di carciofi

Innanzitutto dovrete pulire i carciofi per ricavarne solo i cuori. Questa operazione richiede un po’ di tempo e buona volontà, ma non è difficile. Iniziate a togliere le foglie esterne di ogni carciofo. Dopo aver eliminato circa il 50% delle foglie, potrete semplicemente tagliare con il coltello all’altezza della parte tenera. In questo modo avrete ottenuto solo il cuore del carciofo. Ripetete l’operazione per tutti i carciofi.  Man mano che ottenete i cuori di carciofo, riponeteli in una bacinella colma d’acqua e limone, per evitare che i carciofi anneriscano.

Adesso sbollentate tutti i cuori di carciofi per mezz’ora. Quando sono cotti scolateli e lasciateli raffreddare.

Preparate la pastella che vi servirà per la frittura. In una ciotola sbattete le uova, unite il formaggio grattugiato, il pangrattato, il sale e il pepe. La pastella dovrà risultare densa, quindi se vi sembra liquida aggiungete del pangrattato, al contrario se vi sembra troppo dura potete unire un altro uovo o del latte.

Mettete una padella sul fuoco, con abbondante olio di semi. Quindi immergete i cuori di carciofo tagliati a spicchi nella pastella. Fate in modo che il composto di uova aderisca per bene. Quando l’olio è abbastanza caldo immergetevi i cuori di carciofi. Fateli friggere in modo omogeneo, rigirandoli su se stessi per qualche minuto. Quando risulteranno abbastanza dorati, estraeteli  dalla padella e adagiateli su un foglio di carta assorbente.

Serviteli a tavola tiepidi o anche freddi, saranno comunque buonissimi.

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche sulla mia pagina Facebook.

Precedente Viennetta Successivo Ciambella bicolore, senza burro al latte caldo.