Crea sito

Cosce di pollo disossate gratinate al forno

Cosce di pollo disossate gratinate al forno

Un secondo molto pratico e veloce, oltre che ricco di gusto.

Non la solita fettina di pollo, ma le cosce che possiedono una carne molto più tenera e morbida.

Prepararle è davvero semplice, sarà sufficiente preparare una panatura speziata e impanare le cosce di pollo disossate.

Prepariamole insieme.

Cosce di pollo disossate gratinate al forno
  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 4 Cosce di pollo
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 2 rametti Rosmarino
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 4 foglie Alloro
  • 2 spicchi Aglio
  • 2 rametti Prezzemolo
  • q.b. Pangrattato
  • q.b. Grana padano (grattugiato)

Preparazione

  1. Per preparare le cosce di pollo disossate gratinate al forno dovrete innanzitutto mettere i pezzi del pollo a marinare con olio e aromi. Per cui mettete il pollo in una ciotola, aggiungete dell’olio extra vergine d’oliva, se lo gradite anche dell’aceto bianco, e poi le varie spezie come pepe nero, rosmarino, prezzemolo, l’aglio e l’alloro.

  2. Quindi preparate la panatura. Mettete il pangrattato in una ciotola insieme al formaggio grattugiato, il sale, il pepe, il prezzemolo tritato, il rosmarino, l’aglio grattugiato, oppure spremuto con lo spremi aglio e tutte le altre spezie che volete aggiungere.

  3. Adesso prendete i vari pezzi di pollo disossato e passateli nella panatura, facendola aderire per bene anche nelle fessure del pollo. Adagiate le cosce di pollo disossate gratinate in una teglia coperta da carta forno, irrorate con dell’olio extra vergine d’oliva, aggiungete qualche rametto di rosmarino e infornate a 200° per circa 45 minuti.

    I tempi sono sempre indicativi e variano a seconda della grandezza dei pezzi di pollo. Dovrete comunque girare il pollo di tanto in tanto per farlo cuocere in modo uniforme.

    Quando le cosce di pollo disossate gratinate al forno saranno cotte potrete servirle magari accompagnandole con delle patate.

    Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche sulla mia Pagina Facebook Cucina Serafina.

Leggi anche

Pubblicato da cucinaserafina

Salve mi chiamo Maria e questo blog prende il nome della mia mamma, scomparsa troppo presto, ma che spesso rivive nella mia cucina e non solo...Naturalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.