Caramello mou salato (ricetta Knam)

Chi non ama il gusto del caramello? Se poi è leggermente salato vi assicuro che è ancora più sfizioso e perfetto da utilizzare come faccio io nelle torte moderne oppure anche per dolci al cucchiaio…nulla vieta di gustarlo anche così al ‘naturale’, magari con una bella spolverata di frutta secca tostata! Provate questo caramello mou salato e non ne potrete più fare a meno!

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gzucchero
  • 200 gpanna fresca liquida
  • 180burro salato (Potete utilizzare anche burro non salato e aggiungere alla ricetta 2 g di sale)

Preparazione del caramello mou salato

  1. Mettete lo zucchero in un pentolino e iniziate a scaldare a fuoco molto basso per evitare che si bruci

  2. Lasciate cuocere pian piano senza mai mescolare ma muovendo la pentola pian piano in tutte le direzioni appena lo zucchero inizierà a sciogliersi

  3. Dovrete ottenere un caramello dorato e uniforme, perfettamente sciolto

  4. Aggiungete pian piano la panna precedentemente scaldata ( attenzione a questo passaggio perché potrebbero esserci degli schizzi ed è molto pericoloso! Basta inserire poca panna per volta) e mescolate continuamente finché i due ingredienti non si saranno perfettamente incorporati

  5. Fate ridurre il tutto per ancora 5 minuti, poi togliete dal fuoco

  6. Dovrete aver ottenuto un composto uniforme e liscio

  7. Aggiungete il burro a pezzetti ( ed il sale se avete utilizzato il burro non salato) e mescolate di nuovo pian piano finché non verrà completamente incorporato ed avrete ottenuto una crema liscia e lucente

  8. Il vostro caramello è pronto! Potete conservarlo in un barattolo di vetro ed attendere che si raffreddi prima di mangiarlo o utilizzarlo per altre preparazioni

Metodo di conservazione del caramello mou salato

Potete conservate il caramello in frigo, in un barattolo di vetro precedentemente sterilizzato. Una volta aperto, va consumato entro 2 giorni. Se volete potete anche congelarlo e prima di utilizzarlo lo tirate fuori dal freezer, aspettate che si scongeli e se vi risulta troppo denso potete scaldarlo leggermente a bagno maria finché non raggiunge la consistenza che desiderate

/ 5
Grazie per aver votato!