Pane in Cassetta

Il pane in cassetta fatto in casa dà l’idea di quanto buone sono le pietanze artigianali rispetto a quelle industriali. L’utilizzo di farine pregiate, l’assenza di grassi, il lievito naturale, fanno sì che l’idea associata a questo comunissimo pane, venga stravolta e trasforma un normale toast, in un prelibato panino gourmet. Bando alle ciance…provate a farlo, vi do ricetta e passaggi. Ah dimenticavo…la ricetta l’ho ricavata da quella di Roberta Ressetta, che ovviamente ringrazio.

  • DifficoltàMedia
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo15 Ore
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni30
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Impasto

  • 690 gfarina 0
  • 172 glicoli
  • 4.5 glievito di birra fresco
  • 230 gacqua
  • 172 glatte
  • 17 gzucchero
  • 14 gsale
  • 35 gburro
  • 56 golio di oliva

Strumenti

Impasto

  • 1 Impastatrice
  • 1 Terrina
  • 1 Stampo per pane a cassetta (35x12x12cm) – marca Monfish

Preparazione

Impasto

  1. Partite dal licoli rinfrescato e cresciuto 1.5 volte il volume del rinfresco. Sciogliete il licoli nel latte, i 2/3 dell’acqua ed aggiungetevi il lievito di birra.

    Aggiungete le farine, io faccio 50% farina ai cereali e 50% farina zero da 12g proteine. Mescolate con il k in modo che il tutto si amalgami per bene. Aggiungete lo zucchero.

    Sciogliete il sale nel 1/3 di acqua che resta e poca per volta aggiungetela, aspettando che ogni volta sia assorbita.

    Quando avrete finita l’acqua o comunque quasi alla fine, passate al gancio e lavorate il tutto a media velocità.

    Versate l’olio in 5-6 volte, anche qui aspettando che sia ogni volta assorbito dall’impasto. In fine aggiungete il burro a pezzetti aumentando la velocità fino quasi al massimo.

    Continuate ad impastare fino a quando la massa risulterà ben incordata e quasi non appiccica più.

Lievitazione e cottura

  1. Deponete l’impasto in una terrina infarinata, coperta con un nylon o con un coperchio.

    Fatela puntare per 2h a temperatura ambiente (25-26°C), quindi mettetela in frigo (5-6°C) per 12h oppure in un luogo fresco (10-12°C) per 8h.

    Trascorsa la maturazione, stendete la massa, aprendola delicatamente con i polpastrelli. Imburrate lo stampo e riponete l’impasto dopo che lo avrete arrotolato facendo delle pieghe a 3 nella lunghezza.

    Lasciatelo riposare a temperatura ambiente per circa 4h.

    Preriscaldate il forno a 200°C ventilato e cuocete per 45minuti. Una volta cotto, dopo 5-10minuti scoperchiate il vostro pane ripulendo i bordi con un coltello.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.