Confettura di mele

IMG_3800Quella che vi presento oggi è la ricetta per preparare una gustosa confettura di mele. Potete usare le mele che preferite, il risultato varierà leggermente in base alla qualità che avrete scelto, ma comunque sarà ottimo. Vista la grande disponibilità di mele, questa  confettura può essere fatta in tutte le stagioni e può essere sfruttata soprattutto in quella invernale, quando la frutta consentita dalla dieta Nichel-free è più limitata.

Potete utilizzare la confettura per la preparazione di una deliziosa crostata o spalmata su una fetta di pane fatto in casa per una colazione genuina.

Vista la velocità di preparazione e la bassa percentuale di zucchero, vi consiglio di preparare piccole quantità di confettura, di conservarla in frigorifero e consumarla nel giro di una settimana. Le confetture con una bassa percentuale di zucchero infatti sono meno adatte alla conservazione nei vasetti.

INGREDIENTI per un vasetto

2 mele

100 gr zucchero

1 limone

PREPARAZIONE

IMG_3789Lavate e sbucciate le mele, tagliatele a pezzettini di circa 2-3 cm e mettetele a cuocere in abbondante acqua.

Quando l’acqua inizierà a bollire fate cuocere le mele per circa 10 minuti, fino a quando non saranno morbide.IMG_3793

Scolate le mele e schiacciatele con una forchetta in un colino, in modo da eliminare il più possibile l’acqua e tenere solo la polpa.IMG_3794 In questo modo diminuirete l’effetto mela cotta.

In genere da 2 mele medie si ottiengono circa 200 gr di polpa, aggiungete 100 gr di zucchero, il succo di un limone e mettete il tutto sul fuoco in una pentola capiente.

Quando il composto inizierà a bollire fate cuocere per circa 5-10 minuti o fino a che otterrete la consistenza desiderata. Versate la confettura in un contenitore di vetro ben pulito e fate raffreddare.IMG_3801

Conservate in frigorifero per non più di una settimana.

Se volete rendete la confettura ancora più aromatica, potete aggiungere della vanillina (per queste dosi non più di mezza bustina e solo se la tollerate).

Ricordatevi sempre di:

  • non utilizzare pentole in acciaio inox 18/10 o in alluminio;
  • utilizzare pentole e accesori in ceramica, vetro, plastica o teflon;
  • non utilizzare la prima acqua del rubinetto ma lasciarla scorrere qualche minuto;
  • aggiungere il sale nella pentola solo quando l’acqua bolle;
  • non usare la carta di alluminio per avvolgere i cibi;
  • usare la carta da forno per rivestire padelle o piastre in ghisa;
  • abolire i cidi in scatola;
  • evitare la cottura di cibi al cartoccio;
  • prediligere gli alimenti conservati in recipienti di vetro.