Torta di Pasqua al formaggio

Torta di Pasqua al formaggio, una deliziosa torta salata lievitata da portare in tavola nel periodo pasquale. Si può servire come antipasto ma anche a merenda o (perchè no?) in un brunch. Potete accompagnarla a piacere con formaggi e affettati misti. Si prepara in diverse regioni italiane e viene chiamata anche pizza di Pasqua o crescia di Pasqua. Cambia il nome ma la ricetta è sempre, più o meno, uguale, con delle piccole varianti, come accade spesso dato che ogni famiglia ha sempre la propria ricetta.

Torta di Pasqua al formaggio
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore 20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6-8 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti per la Torta di Pasqua al formaggio

  • 150 gfarina 0
  • 150 gfarina Manitoba
  • 35 mlolio extravergine d’oliva
  • 60 gGrana Padano DOP (grattugiato)
  • 60 gpecorino (grattugiato)
  • 60 gemmenthal (tagliato a cubetti piccoli)
  • 10 glievito di birra fresco
  • 3uova
  • 60 mllatte
  • 5 gsale
  • 5 gzucchero

Come preparare la TORTA DI PASQUA AL FORMAGGIO

  1. Torta di Pasqua al formaggio

    Scaldate il latte in modo che sia tiepido.

    Sbriciolate il lievito di birra e ponetelo in una ciotolina, aggiungete il latte tiepido e mescolate bene fino a quando il lievito sarà sciolto. Unite lo zucchero e 60 g di farina manitoba setacciata; mescolate bene. Coprite la ciotola e ponetela in un luogo al riparo da correnti d’aria (per esempio dentro il forno spento).

    Lasciate riposare fino a quando avrete ottenuto un composto schiumoso e raddoppiato di volume. In un ambiente caldo occorreranno 15-20 minuti.

  2. Setacciate la farina 0 e il resto della farina manitoba (90 g) facendole cadere nella tazza della planetaria (se dovete impastare a mano ponete la farina in una ciotola).

    Fate una buca al centro della farina e versate le uova leggermente sbattute, l’olio, i formaggi grattugiati e il composto lievitato. Mescolate con un cucchiaio, poi aggiungete il sale.

  3. Azionate la planetaria con il gancio. Fate lavorare a velocità medio-alta per 6-7 minuti. Potete impastare a mano sulla spianatoia, occorreranno almeno 10 minuti.

  4. Con l’impasto formate una palla e ponetela in una ciotola infarinata, coprite e lasciate lievitare fino al raddoppio (circa un’ora).

  5. A lievitazione avvenuta, riprendete l’impasto, versatelo sul piano di lavoro infarinato e allagatelo con le mani. Distribuite sulla superficie 2/3 dei cubetti di emmenthal, poi ripiegate più volte l’impasto su se stesso e infine formate una palla e ponetela al centro di una tortiera con bordi alti di 18 cm di diametro imburrata e infarinata oppure rivestita di carta forno. Se non avete la tortiera a bordi alti, rivestitela con carta forno facendo in modo che l’altezza della carta superi l’altezza del bordo della tortiera (leggi Come foderare una teglia con carta forno).

  6. Distribuite sulla superficie il resto dei cubetti di emmenthal affondandoli leggermente nell’impasto. (Se preferite potete mettere tutti i cubetti di formaggio all’interno della torta).

    Coprite e fate lievitare per circa un’ora. In questo arco di tempo l’impasto si sarà almeno raddoppiato.

  7. Cuocete la torta nel forno preriscaldato a 180° statico o a 170° ventilato per 30 minuti, poi abbassate la temperatura di 20° (160° statico o 150° ventilato) e continuate la cottura per altri 10 minuti circa. Se vedete che la superficie tende a scurirsi troppo, quando abbassate la temperatura coprite la torta con un foglio di stagnola.

  8. Sfornate la torta, lasciatela intiepidire, poi toglietela dallo stampo e lasciatela raffreddare completamente.

    La vostra torta di Pasqua al formaggio è pronta. Potete servirla accompagnandola a piacere con affettati e formaggi misti.

Note

La torta di Pasqua si conserva in frigorifero fino a 2 giorni.

Se vi è piaciuta questa ricetta forse potrebbero interessarvi anche il Plum cake salato con formaggio e pere oppure il Plumcake salato con pancetta e provola.

In questo contenuto ci sono uno o più link di affiliazione.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.