Cozze fritte

Cozze fritte un antipasto sfiziosissimo, perfetto per iniziare un pranzo o una cena a base di pesce. Ma anche da servire con l’aperitivo o in un buffet. Inoltre, se siete in famiglia, potete portare in tavola la frittura di cozze come secondo piatto, accompagnandola con una fresca insalata di stagione.

Cozze fritte
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le Cozze fritte

  • 600 gCozze
  • 1Uovo
  • 50Farina (io semola rimacinata)
  • 10 gGrana Padano grattugiato
  • 1 pizzicoAglio in polvere
  • 70Pangrattato
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Per friggere e servire

  • q.b.Olio di semi di arachide
  • q.b.Limoni

Preparazione COZZE FRITTE

  1. Pulite bene le cozze, raschianodo il guscio con un coltello ed eliminando il bisso, cioè la barbetta che trovate sul lato di ogni cozza, quindi sciacquatele.

    Versate un filo d’olio in un tegame capiente e lasciatelo scaldare, poi versate le cozze e coprite subito con un coperchio. Non mettete sale, le cozze non ne hanno bisogno. Lasciate aprire le cozze, agitando spesso il tegame in modo da rigirarle; occorreranno 2 – 3 minuti.

    Scolate le cozze (recuperate il fondo di cottura e tenetelo da parte, nelle note in basso vi spiegherò come utilizzarlo) e lasciatele intiepidire, poi rimuovete i molluschi dal guscio.

  2. Ponete in una ciotola l’uovo, il grana grattugiato e il prezzemolo tritato; aggiungete un pizzico di sale, uno di pepe e uno di aglio in polvere. Amalgamate il tutto con i rebbi di una forchetta.

  3. Preparate altre 2 ciotole: in una mettete la farina e in una il pangrattato.

    Infarinate i frutti delle cozze, poi mettetele in un colino e scuotetele per eliminare la farina in eccesso. Passatele nell’uovo e infine nel pangrattato.

  4. Scaldate abbondante olio in una padella. Per capire quando l’olio è pronto fatevi cadere qualche goccia di uovo, se vedete che fa tante bollicine vuol dire che è abbastanza caldo. Friggete le cozze poche per volta, fino a quando avranno assunto un bel colore dorato. Occorrerano pochissimi minuti.

    Man mano che le cozze sono pronte estraetele dalla padella con una schiumarola e adagiatele su alcuni fogli di carta assorbente, in modo da eliminare l’olio in eccesso.

  5. Servite le vostre cozze fritte ben calde accompagnandole con spicchi di limone.

Note

Le dosi degli ingredienti per la panatura (farina, pangrattato…) sono indicativi in quanto è difficile stabilire la giusta dose. Se vi dovessero avanzare uova e pangrattato mescolateli insieme e se risultano poco fluidi aggiungete il fondo di cottura delle cozze, filtrato con un colino a maglie fitte, e mescolate il tutto. Friggete il composto a cucchiaiate formando delle frittelline che potete servire insieme alle cozze.

Le cozze fritte vanno servite preferibilmente caldissime, ma sono buone anche tiepide o a temperatura ambiente e quindi adatte per essere servite con l’aperitivo o in un buffet.

Per non perdere nessuna novità puoi seguirmi su

facebook e/o – Pinterest – YouTube – Instagram

Torna alla HOME 

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.