Miele – proprietà e composizione

Miele – proprietà e composizione

Il miele è un alimento a tutti gli effetti, anche se viene considerato per il suo potere dolcificante in realtà è ricco di enzimi, sali minerali, vitamine, glucosio, fruttosio. Questi ultimi due, tra l’altro, sono zuccheri a rapido assorbimento e costituiscono il “carburante” per chi svolge attività fisica.

Questo alimento, inoltre, ha proprietà sedative contribuisce a rafforzare le difese immunitarie ed è d’aiuto per alleviare i sintomi delle malattie respiratorie: una tisana o un tè dolcificato con miele, per esempio, migliora un fastidioso mal di gola.

Basta andare al supermercato, in farmacia o in erboristeria per rendersi conto della grande varietà di miele disponibile: prima di scegliere, bisogna fare una distinzione tra il miele monoflora e il millefiori. Com’è facile intuire, il monofloro deriva da una sola varietà di fiore ed è più pregiato per le specifiche qualità curative e per il suo aroma particolare. Il millefiori, o multiflora, si ricava dalla miscela di piante diverse per questo motivo presenta una variabilità nel gusto e nel cuore. In linea di massa, però, è dotato di un significativo potere antimicrobico dovuto all’associazione delle naturali sostanze disinfettanti presenti nei vari fiori. Accanto al miele propriamente detto, esiste anche il miele di melata, ossia la sostanza zuccherina ricavata dalle api con le secrezioni di alcune piante o di particolari insetti. Il suo valore commerciale, però, è inferiore rispetto al miele tradizionale.

Il vergine integrale di sicuro è il miele più pregiato per le sue caratteristiche: si ottiene solo tramite tecniche meccaniche e non viene sottoposto a trattamenti che ne migliorino l’aspetto o la conservazione come la pastorizzazione. In base al metodo di estrazione “miele in favo”, cioè venduto direttamente dentro pezzi di favo oppure in “centrifugato”, “colato” o “torchiato”: il primo metodo, il più comune, il miele estrae dal favo tramite la centrifugazione ed è scaldato a una temperatura bassissima per ottenere un prodotto igienicamente più sicuro. La colatura, invece, consiste solo nel far colare il miele dal favo, mentre la torchiatura prevede la pressatura. L’utilizzo di questi due sistemi deve essere importato sull’etichetta perchè il miele si conserva per un tempo inferiore ed è igienicamente più sicuro

Miele - proprietà e composizione

Caratteristiche e virtù terapeutiche


 

Acacia di colore chiarissimo molto dolce, quasi non cristallizza indicato come calmante della tosse e dell’acidità di stomaco ed ha proprietà lassative

Arancio e limone hanno una colorazione chiara, sapore intenso e floreale, profumo che ricorda i fiori di gelsomino. Se esposti a temperature elevate o dopo un lungo periodo, cambiano aspetto e caratteristiche di partenza. Possono essere utili come sedativi,antinfiammatori, antiulcera e antiemicrania

Biancospino possiede un colore leggermente ambrato e sapore e profumo intensi. Utile in caso di vertigini e ronzii alle orecchie e contro l’insonia

Castagno possiede colore scuro e colore intenso leggermente amarognolo. E’ particolarmente ricco di fruttosio e contiene ferro, utile in caso di anemia. E’ indicato anche per la tosse

Corbezzolo è molto particolare perchè non dolce come gli altri, ma piuttosto amaro. In Italia viene prodotto soprattutto in Sardegna è di colore scuro e utile per l’asma

Erica ha un colore tendente all’arancione, un profumo accentuato e sapore che ricorda vagamente il caramello. E’ utile nelle varie affezioni dell’apparato urinario,negli stati di affaticamento e durante le convalescenze

Lavanda questo miele è gradevolmente aromatico e dal colore giallo ambrato. Ha proprietà analgesiche,antisettiche e battericide.

Millefiori è la varietà più comune e meno costosa grazie alle condizioni favorevoli per produrle. Colore e sapore sono molto eterogenei così come le proprietà

Rosmarino ha un colore giallo pallido e un sapore gradevole, viene prodotto soprattutto in Puglia e Sardegna. Combatte la colite ed è considerato disintossicante per il fegato

Tiglio quello pure è raro e pregiato e caratterizzato da un profumo e sapore molto aromatici; è indicato in caso di raffreddore, come diuretico, digestivo e antidolorifico

Timo di colore ambrato e sapore aromatico, ha una blanda attività antisettica e migliora la digestione

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Tortine cacao e mandarini - ricetta di Natale Successivo Albero di panzerotti - centrotavola natalizio da mangiare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.