Crea sito

Insalata di polpo con patate e olive al salmoriglio

L’insalata di polpo, è il celebre antipasto di mare, forse il più famoso e il più apprezzato da tutti. Ideale per tutte le feste, è indicato anche come secondo piatto, è buono servito sia tiepido che freddo. Non teme la stagionalità, lo troviamo sulle nostre tavole tutto l’anno sia in inverno che in estate. Usiamo sempre ingredienti freschi e di gran qualità, le olive in questo caso sono liguri taggiasche. Questa ricetta risulta molto piacevole e saporita, è arricchita da una salsa tipica siciliana: il Salmoriglio. Un condimento a base di olio, origano, aglio e un goccio di aceto, usato principalmente per il pesce, ma ottimo per accompagnare carne o verdure. La preparazione del polpo è davvero semplice ma molto importante in questo caso seguire attentamente le cotture, perchè sono l’elemento principale di questo piatto. Le patate devono rimanere morbide ma non si devono sfaldare mentre il polpo, va ben cotto per essere tenero al palato. Per far amalgamare tutti i sapori, si consiglia di condirlo e poi lasciarlo riposare 1 ora prima di degustarlo.
La VIDEORICETTA, mostra tutti i passaggi passo per passo.

insalata di polpo
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo1 Ora
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti per 4 persone:

  • 500 gpolpo
  • 500 gpatate
  • 120 golive taggiasche
  • 1carota
  • 1cipolla
  • 1limone
  • 1 fogliaalloro

per il salmoriglio

  • 1 ciuffoprezzemolo
  • 1 mazzettoorigano secco
  • 1limone
  • 1 spicchioaglio
  • 200 mlolio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiaiaceto di vino bianco
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Strumenti

  • 1 Pentola
  • 1 Ciotola
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere
  • 1 Pelapatate
  • 1 Bilancia
  • 1 Pentolino
  • 1 Cucchiaio

Preparazione:

  1. cottura polpo

    Lavare il polpo accuratamente, togliendo eventuale sabbia rimasta all’interno della testa o nelle ventose. Lavare verdure e pelarle. In un pentola colma d’acqua, disporvi la carota, la cipolla, il limone tagliato a metà e naturalmente il polpo. Portare il tutto a bollore e poi far cuocere dolcemente per 1 ora, sempre con il coperchio.

  2. patate cubettate

    Lavare e pelare le patate, poi tagliarle a cubetti finissimi, possibilmente regolari. Farle bollire in acqua salata per qualche minuto. Devono rimanere morbide ma non si devono, sfaldare. Vi consiglio di tenere sotto controllo la cottura, assaggiando sempre e scolandole un minuto prima, lasciciandole poi raffreddare a temperatura ambiente saranno perfette.

  3. polpo cotto

    Ora che il polpo è cotto, lasciarlo raffreddare nella sua acqua di cottura, rimarrà bello morbido e tenero. Una volta freddo, eliminare gli occhi e la parte centrale. Poi tagliare ogni tentacolo a rondelle fini.

  4. salsa salmoriglio

    Per la salsa al salmoriglio, tritare il prezzemolo finissimo al coltello. In una ciotola, unire l’aglio tagliato a lamelle, l’origano, il prezzemolo, l’aceto e il succo di mezzo limone spremuto. Amalgamare bene il tutto, poi versare l’olio evo e salare e pepare a piacere. Far macerare per almeno un ora cosi si insaporisce bene e la salsa risulterà davvero gustosa.

  5. insalata di polpo

    Adesso, siamo pronti per condire l’insalata. In una pirofila di servizio, unire il polpo tagliato, le patate cubettate, le olive e il salmoriglio, facendo attenzione a non mettere l’aglio. Girare bene tutti gli ingredienti e se è il caso salare leggermente. Passata un’ oretta, il piatto è pronto per essere servito, vi consiglio di usare un coppapasta per impiattare l’insalata e poi finite il piatto con qualche goccia di salmoriglio, una fettina di limone e un rametto di origano fresco.

Conservazione:

In frigorifero, riposto in un contenitore per alimenti, si conserva tranquillamente per tre giorni.

Abbinamento vini

La sommelier Maria Luisa Sessolo, propone una Ribolla gialla spumantizzata oppure un Soave.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.