Crea sito

Stinco di maiale al melograno

Stinco di maiale al melograno. Ricetta al forno per una cottura lenta a bassa temperatura, low and slow in gergo, consente allo stinco di maiale di diventare tenero e rimanere gustoso senza perdere i suoi succhi. Un piatto da amatori, una marinatura deliziosa al melograno e poi in forno con calma per cuocere fino al cuore lo stinco in modo dolce. A dire il vero all’inizio mi ero scoraggiata pensando che questi tempi lunghi fossero qualcosa che non faceva per me che vado sempre di corsa invece lo stinco sta lì in forno e non ha bisogno di nessuna assistenza quindi puoi lasciarlo cuocere con grande calma mentre tu fai le tue cose ed alla fine il risultato è un piatto pazzesco, morbido e gustosissimo adatto alle feste per fare una figura incredibilmente ricercata. Andiamo insieme in cucina e poi…Tutti a tavola con Cinzia.
SEGUIMI ANCHE SU INSTAGRAM, NE VEDRAI DELLE BELLE, MI TROVI CLICCANDO QUI

CONOSCI LA FRIGGITRICE AD ARIA PER UNA COTTURA SENZA OLIO? IO HO QUESTA CHE TROVI CLICCANDO QUì E MI TROVO UNA MERAVIGLIA!

stinco di maiale al melograno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo6 Ore
  • Tempo di cottura5 Ore
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1stinco di maiale
  • 1 bustinaAromi per arrosto
  • 2melograni
  • 2 ramettirosmarino
  • 2 spicchiaglio
  • 1 cucchiainoPepe nero in grani
  • 100 ml panna da cucina
  • 1cipolla

Prepariamo insieme lo stinco di maiale al melograno

  1. Prendi lo stinco di maiale ed asciugalo con carta da cucina poi ungilo con dell’olio extravergine d’oliva. Fai aderire gli aromi per arrosto all’esterno massaggiando la carne in modo da farla ricoprire per bene.

    Sistema lo stinco in una pirofila con 2 rametti di rosmarino, un cucchiaino di pepe nero in grani e due spicchi di aglio sbucciati.

  2. Spremi un melograno e versa il succo sullo stinco, copri con della pellicola da cucina e lascialo marinare in frigorifero per 6 ore, rigiralo ogni tanto nella marinatura.

  3. Trascorso il tempo scola dalla marinatura e buttala, aggiungi un pò di aromi per arrosto se si sono staccati dallo stinco e mettilo sulla griglia del forno già caldo a 120 °C con una teglia sotto per raccogliere eventuali succhi che scoleranno durante la cottura.

  4. Lo stinco dovrà cuocere dalle 5 alle 6 ore, finché la temperatura all’interno sarà arrivata a 100 gradi quindi lascialo in forno ed inizia a controllare con il termometro non prima di 1 ora e mezza anche 2 ore.

  5. Andrà girato una sola volta a metà tempo quindi trascorse 2 ore tiralo fuori dal forno, misura la oemperatura inserendo il termometro al centro della carne e poi rimettilo in forno purato al contrario. Prosegui finché sarà arrivato ad 80 °C.

  6. A questa temperatura avvolgi lo stinco nella carta stagnola e continua fino a portarlo a 100 °C al cuore. Lo stinco è cotto.

  7. In una padella versa 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva e fai appassire 1 cipolla tagliata a rondelle, versa il succo di un melograno lasciando qualche chicco da parte per la decorazione finale.

    Fai restringere la cremina in padella poi aggiungi 100 ml di panna da cucina e completa con 5 minuti di cottura a fiamma vivace.

  8. Versa la salsina al melograno sullo stinco e decora con chicchi di melograno freschi…buon appetito!!!

Cinzia consiglia

Tira fuori lo stinco dal frigorifero una mezz’ora prima di infornarlo in modo tale da portare la carne a temperatura ambiente quando inforni.

Puoi preparare lo stinco in anticipo e congelarlo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.