Crea sito

Girelle brioche

Girelle brioche extrasoffici. La ricetta per preparare a casa tua delle brioche buone come quelle delle pasticcerie, davvero molto molto morbide grazie ad un trucchetto semplice che farai un’ora prima di impastare. Il bello di queste brioche è che restano belle morbide anche giorni dopo, se poi le riscaldi diventano eccezionali anche 4 giorni dopo! Ottime da sole oppure farcite con nutella, marmellata o crema.
Andiamo insieme in cucina per preparare la girelle brioche extrasoffici e poi…Tutti a tavola con Cinzia.
SEGUIMI ANCHE SU INSTAGRAM, NE VEDRAI DELLE BELLE, MI TROVI CLICCANDO QUI’

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni10 girelle brioche
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per fare le Girelle brioche extrasoffici

Per l’autolisi

  • 110 gfarina Manitoba
  • 60 ml acqua

Per il milk roux

  • 15 gfarina Manitoba
  • 75 ml latte

Per l’impasto

  • 125 gfarina Manitoba
  • 15 ml latte
  • 3 glievito di birra secco
  • 5 gmiele
  • 1uovo
  • 80 gzucchero
  • 3 gsale
  • 30 gburro morbido a temperatura ambiente
  • 1 bustinavanillina

Prepariamo insieme le Girelle brioche extrasoffici

Autolisi e milk roux

  1. Pane in casa

    Autolisi

    Setaccia 110 g di farina Manitoba in una ciotola e versa 60 ml di acqua, impasta un paio di minuti per far assorbirel’acqua alla farina poi copri la ciotola e lascia riposare un’ora.

  2. Hamburger buns

    Milk roux

    Scalda in un pentolino 75 ml di latte e portalo a 65°C, senza termometro regolati toccandola con il dito, deve appena scottare.

    Versa 15 g di farina e mescolazione a che diventerà una crema che si stacca dal fondo.

    Spostalo in una ciotola, copri a filo con pellicola e lascia riposare 1 ora.

Dopo un’ora impastiamo le Girelle brioche extrasoffici

  1. Hamburger buns

    Prendi la ciotola con la farina ed aggiungi la cremina del milk roux che si è raffreddato nel frattempo.

    Metti 3 g di lievito di birra secco e 15 ml di latte ed impasta.

    In questa ricetta ci sono le dosi per il lievito di birra secco, se hai quello fresco CLICCA QUì PER LA TABELLA DI CONVERSIONE

  2. Aggiungi 125 g di farina Manitoba, 5 g di miele e quando si saranno assorbiti aggiungi un uovo, 80 g di zucchero, una bustina di vanillina e 3 g di sale.

  3. Quando avrai ottenuto un panetto liscio ed omogeneo incorpora 30 g di burro morbido a temperatura ambiente.

    Metti in una ciotola, lascia lievitare coperto con pellicola da cucina in luogo caldo e riparato per circa 4 ore o fino al raddoppio.

  4. Hamburger buns

    Al raddoppio l’impasto sarà bello gonfio e soffice.

Formiamo le girelle brioche e cuociamo

  1. Girelle brioche pass

    Versa l’impasto su di un piano leggermente infarinato poi stendi a rettangolo.

  2. Arrotola dal lato lungo poi taglia 10 dischi che saranno le nostre girelle brioche.

  3. Girelle brioche pass

    Sistema sulla teglia del forno e lasciale riposare ancora per 1 ora poi spennella con del latte, cospargi con granella di zucchero ed inforna a 180°C per 15 minuti o fino a dorarli.

  4. Una volta sfornati coprili subito con un canovaccio pulito e lasciali raffreddare, questo trucchetto aiuterà a lasciarli morbidi.

  5. Cospargi con zucchero a velo le girelle brioche extrasoffici…buon dolcino!!!

I miei consigli

Quando le Girelle brioche extrasoffici saranno fredde conservale in u sacchetto in plastica per alimenti.

Puoi anche congelarle appena fredde.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

6 Risposte a “Girelle brioche”

  1. Grazie per questa gustosa ricetta, volevo domandare, al posto del lievito disidratato, posso usare quello vanigliato per dolci? Oppure quello salato per pizza sempre disidratato..grazie mille!

  2. Ho dovuto aggiungere 100 grammi di farina perché l’impasto era liquido. La quantità di farina nella ricetta è giusta oppure ho fatto qualche errore io? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.