Crea sito

Ravioli di carne cinesi con monsieur cuisine:

Dunque al supermercato vedo questa verza, grande, grossa, bella tonda ed è stato subito amore 🤣, comunque mi balenava da un po’ l’idea di poter fare a casa i ravioli di carne cinesi, che adoro!! 😍 Quindi mi armo di tutto l’occorrente, torno a casa e mi metto all’opera con il mio monsieur cuisine connect, per questa ricetta si può utilizzare il monsieur cusine connect o plus o bimby, o a mano seguendo passaggi come il tritare utizilizzando un robot da cucina per sminuzzare, insomma è più veloce un monsieur cuisine o un bimby, ma è fattibilissimo anche senza volendo.
Comunque nin mi aspettavo un gusto cosi uguale a quello dei ristoranti!! L’unica pecca se vogliamo definirla così, non sono tanto brava a chiuderli poiché è la prima volta in assoluto chei accingo a farli, ci vuole manualità, dopo che se ne fanno molti viene poi più semplice, io ho utilizzato una formina, quella per fare i panzerotti per intenderci, non avevano la classicissima forma di quelli del ristorante, ma il sapore vi assicuro che era identico!! Comunque forma a parte non sono per niente difficili da fare!! Andiamo a vedere come ottenere i nostri ravioli di carne cinesi!!! 😍 😍 😍 😍

  • CucinaItaliana

Per la pasta

  • 250 gfarina 00 (io ho usato la tipo 2)
  • 150 mlacqua
  • q.b.sale(un pizzico)

Per il ripieno

  • 500 gMacinato di maiale
  • Mezzoporro
  • Mezzacarota
  • 2 foglieVerza
  • 5 cucchiaisalsa di soia

Strumenti

  • Monsieur cuisine connect o plus
  • Mattarello
  • Cucchiaio
  • Leccapentole
PROCEDIMENTO PER LA PASTA :
Mettete l’acqua e un pizzico di sale (poco mi raccomando che la salsa di soia conferirà la sapidità adatta) nel boccale, chiudete azionate 37 gradi per 5 minuti (finché raggiunge la temperatura comunque) velocità 1,a temperatura aprite mettete la farina avviate programma impasta, in caso l’impasto risultasse appiccicoso aggiungete un po di farina e fate impasta nuovamente, dovrete ottenere un composto liscio e non appiccicoso. Prendete l’impasto formate una “palla” e avvolgetela nella pellicola, fate riposare per una mezz’ora in frigorifero. Nel frattempo dedicatevi alla ripieno.
PREPARAZIONE PER IL RIPIENO :
Inserite nel boccale lavato e asciutto il porro la carota e le foglie di verza, azionate turbo per 10/15 secondi, aprite il coperchio tirate giù con il lecca pentole e se non e ancora tutto ben tritato ripetete con il turbo, mettete un cucchiaio di olio e usate il programma rosola aumentando il tempo fino a 10 minuti. Terminata la rosolatura fate raffreddare e poi inserite la carne macinata, e usiamo il programma impasta per circa due volte, mettiamo la farcia in una ciotola in frigo e copriamola con la pellicola,prendiamo l’impasto.
Sfariniamo leggermente il tavolo o la spianatoia e stendete una sfoglia sottile, usiamo un coppapasta, o una tazza, dipende da che grandezza li volete fare, dopodiché prendete la forma in mano e mettete un mezzo cucchiaio (o cucchiaino) dipende sempre dalla grandezza che utilizzerete), e chiudeteli in modo da pizzicare bene l’impasto dalla parte sinistra, con pollice e indice e poi richiudere pizzicando il lembo sinistro su quello destro, fino al fondo e poi ripassate assicurandovi sia chiuso bene in modo che non si apra in cottura. Io ho provato questo metodo e ci vuole manualità, che personalmente non ho poiché è la prima volta che mi accingo a farli, per cui ho risolto con i forma panzerotti😅😅, son venuti ottimi ugualmente!!! 😍 😍 😍 Una volta che formate i vostri ravioli posizionateli sul varoma precedentemente foderato di foglie di verza, non sovrapponeteli altrimenti si appiccicheranno l’un l’altro. Mettete l’acqua nel boccale pulito, io ne ho messa 300 ml, posizionate il varoma azionate cottura al vapore per 20 minuti (io ho utilizzato questa tempistica, ma l’impasto era molto molto fine e la carne dentro risultava ben cotta ma succosa). Servite caldi con salsa di soia, e salsa agrodolce e piccante a parte 😍😍😍😍😍😍😍
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.