Linguine al pesto di mandorle

Ingredienti per 4 persone:

200 g di mandorle sgusciate
100 g di mandorle non pelate
la buccia grattugiata di 1 limone bio
100 g di parmigiano grattugiato
olio extravergine d’oliva q.b.
sale q.b.
300 g di linguine
pinoli q.b a piacere
olio extravergine d’oliva a piacere
parmigiano grattugiato a piacere

Preparazione:

Una volta preparato il pesto di mandorle, riponilo in un piatto e conservalo a temperatura ambiente fino alla preparazione della pasta. Prendi una pentola riempila d’acqua una volta raggiunta l’ebollizione a piacere aggiungi il sale grosso e le linguine. Fai cuocere la pasta a piacere al dente o ben cotta a seconda delle preferenze, scola l’acqua della pasta e disponila in una terrina abbastanza grande, riversa tutto il pesto che avrai precedentemente preparato, mescola e amalgama bene fino a che otterrai un composto morbido e cremoso. Suddividi le linguine nei piatti da portata, guarnisci ciascuno a piacere con dei pinoli, olio d’oliva e parmigiano grattugiato. Porta la pasta in tavola ancora calda.

 

Biancomangiare alle mandorle

Ingredienti per 6 persone:

500 ml di latte di mandorla
200 ml di panna da montare
50 gr di zucchero a velo finissimo
6 fogli di colla di pesce
1 pizzico di cannella a piacere
mandorle per guarnire

Preparazione:

Per preparare il bianco-mangiare inizia a mettere in ammollo i fogli di colla di pesce nell’acqua fredda, per una decina di minuti. Riscalda il latte di mandorle fino a fargli sfiorare il bollore, poi spegni il fuoco, aggiungi i fogli di colla di pesce scolati e strizzati. Mescola bene per farli sciogliere completamente, quindi metti da parte e lascia raffreddare il latte. Con le fruste di uno sbattitore elettrico o di una planetaria monta la panna con lo zucchero a velo, aggiungi l’aroma di mandorla ed un pizzico di cannella e quando il composto di latte è ben freddo aggiungilo alla panna, mescolando delicatamente per non smontarla. Versa la crema ottenuta in 6 stampi di piccole dimensioni, riponi gli stampi in frigorifero e lasciali solidificare per almeno 6-8 ore. Per sformare gli stampini immergili per qualche secondo in acqua calda, fai attenzione a non far andare l’acqua all’interno degli stampi e infine capovolgili in piattini individuali. A questo punto il bianco-mangiare è pronto per essere portato in tavola, altrimenti conservalo nel frigo fino al momento in cui verrà consumato.