Uova alla persiana

Sei stanco di mangiare le solite uova?  Allora ho la soluzione per te: le uova alla persiana. In pochi minuti otterrai un piatto goloso, bello ed elegante, con una spesa media. Le uova alla persiana sono ideali come aperitivo o antipasto, per una cena in famiglia, tra amici o anche per un appuntamento romantico, insomma, non sbagli di certo se decidi di prepararle 🙂

uova alla persiana ricetta blog nella cucina di martina
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    8 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Uova 8
  • Tuorli 2
  • Salmone affumicato 8 fette
  • Senape 1 cucchiaio
  • Burro 20 g
  • Succo di limone 2 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Preparazione

  1. Metti dell’acqua in un pentolino che possa contenere 8 uova. Mettile nell’acqua e conta 10 minuti prima di spegnere il fuoco. Trascorso questo tempo porta il pentolino sotto acqua corrente fresca e falla scorrere per qualche minuto sulle uova, in modo da fermare la cottura.

  2. Prendi le due uova crude, sgusciale separando gli albumi dai tuorli, metti questi ultimi in un pentolino che puoi usare a bagnomaria. Unisci ai tuorli il succo del limone, un cucchiaio d’acqua ed il burro. Sbatti gli ingredienti con una frusta e fai cuocere a bagnomaria, sempre sbattendo il composto fino a quando non si sarà addensato. Aggiungi la senape, aggiungi di sale e pepe e versa il composto in una salsiera.

  3. Taglia la calotta superiore delle uova, avvolgile con le fette di salmone, versa sopra la salsa preparata e ricoprile con la calotta. Disponi le uova sul piatto da portata e servile fredde con la salsina avanzata a parte. Io ho utilizzato la senape Digione Antica della Maille, che ha un sapore molto forse e mi piace parecchio accostata al salmone affumicato.

  4. Il tempo di cottura delle uova sode non si può protrarre oltre i 10 minuti. La cottura prolungata delle uova provoca reazioni chimiche degli elementi presenti nel tuorlo. Questo fenomeno lo riconosciamo perché lo strato superficiale del tuorlo dell’uovo troppo cotto assume una colorazione verdastra. Più si cuoce, più la colorazione del tuorlo diventa scura, e non è un bel vedere

Menù suggerito

Mi sono divertita a immaginare un menù semplice e rustico, da servire in un contesto campestre in una giornata di fine inverno, le uova alla persiana sono previste come secondo piatto.
Primo piatto: Zuppa d’aglio
Contorno: Funghi in padella
Dolce: Focaccia di albumi (puoi riutilizzare i due albumi avanzati dalla preparazione delle uova alla persiana)

 
Precedente Cheesecake al cocco Successivo Carbonara con praga e carciofi

Lascia un commento