Tartufi di pandoro senza cottura

I tartufi di pandoro sono un’ idea furbissima per servire il solito già visto dolce tipico natalizio. I tartufi di pandoro sono degli sfiziosi finger food dolci che potrete cucinare anche in caso di ospiti improvvisi, gli ingredienti che occorrono, di solito, sono sempre presenti in una dispensa ben fornita. Il pandoro, a Natale è d’obbligo, ma se non lo avete, potrete usare anche il panettone o una semplice torta margherita o pan di spagna.

tartufi di pandoro ricetta nella cucina di martina
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Porzioni:
    20 tartufini
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Pandoro (aperto da qualche giorno) 1/2
  • Mandorle pelate 100 g
  • Marmellata (io ho scelto quella di albicocche) 4 cucchiai
  • Liquore (rum o brandy ) 2 cucchiai
  • Cacao amaro in polvere q.b.

Preparazione

  1. Trita il pandoro insieme alle mandorle ed al liquore, in un robot da cucina, quando avrai ottenuto delle belle briciole fini, trasferiscile in una ciotola capiente e unisci la marmellata, io ho messo 4 cucchiai ma ti consiglio di procedere con un cucchiaio alla volta valutando la consistenza a tuo gradimento.

  2. Impasta bene con le mani fino ad ottenere un impasto sodo, compatto e molle, ricavane delle palline grosse come una noce.

  3. Metti il cacao in un piatto piano e rotolavi le palline fino a ricoprirle tutte, posizionale subito su dei pirottini di carta a misura adeguata.

  4. Tieni i tartufini in frigo per almeno un’ora prima di servire.  Accompagna con spumante secco.

lo sai che…

Mi trovi anche su facebook nella mia fan page… ti aspetto!

Precedente Marmellata di mandarini Successivo Tisana allo zenzero

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.