Crea sito

Tagliolini ai porri

I tagliolini ai porri sono un primo piatto ottimo nel periodo invernale. Ho scovato la ricetta in una rivista di mia madre, “Cucinare Bene”, e ho deciso di provarla subito avendo a disposizione questo ortaggio.
Il porro lo uso spesso perché lo trovo più delicato della cipolla e facile da digerire.

Tagliolini ai porri

tagliolini ai porri ricetta nella cucina di martina

Ingredienti (dosi per 4 persone)
500 g di tagliolini freschi
200 g di porri
200 ml di panna liquida
40 g di burro
30 ml di vino bianco
Sale e pepe q.b

Procedimento
Eliminate la parte verde dei porri. Lavateli molto bene sotto l’acqua corrente, scolateli e asciugateli tamponandoli con un telo.

Tagliateli a rondelle di 3-4 mm di spessore.
Mettete il burro in una casseruola, scioglietelo a fuoco basso 2 minuti, stando attenti a non farlo friggere. Unitevi i porri, rosolateli 5 minuti nel burro, mescolando con un cucchiaio di legno. Irrorateli con il vino bianco, abbassate la fiamma e chiudete con il coperchio.
Lasciate cuocere i porri 10 minuti, mescolando di tanto in tanto. Insaporite con il sale e una macinata di pepe. Mescolate bene e spegnete.
Versate la panna, mescolando bene per distribuirla in modo uniforme. Spegnete e lasciate coperto.
Mettete sul fuoco una pentola con l’acqua calda e salata, portate a ebollizione e buttate i tagliolini. Cuocete per il tempo indicato nella confezione. Scolateli leggermente al dente, lasciandoli un po’ umidi e versateli nel tegame con i porri. Mescolate bene con due forchette, in modo da condire bene la pasta. Lasciate insaporire un minuto a fuoco basso e a tegame coperto. Servite la pasta calda.

tagliolini ai porri ricetta nella cucina di martina

Curiosità: il porro è, da tempo, il simbolo nazionale del Galles. La leggenda narra che il re del Galles Cadwaladr, nel settimo secolo, per mimetizzarsi nella battaglia contro i sassoni, avvenuta appunto in un campo di porri, fece mettere sul suo elmetto e quello dei soldati dei porri.
Ancora oggi negli elmetti delle guardie gallesi c’è il simbolo del porro.

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.