Crea sito

Tagliatelle alla contadina

Le tagliatelle alla contadina sono un piatto che mi ricorda tanto la mia infanzia. Io abito, ed ho sempre abitato, in una zona rurale:  in ogni casa spesso ci viveva una nonna o anche due e molto spesso le nonne erano addette alla preparazione dei pasti per il resto della famiglia i cui membri erano impegnati con il lavoro e con la scuola. Spesso si usava mescolare carne e legumi freschi per rendere il pasto più sostanzioso in modo da affrontare con più energia il lavoro del pomeriggio, spesso sulla line a produttiva della fabbrica o nei campi. Ecco, questo ricetta è una di quelle che andavano più di moda in primavera, quando i piselli negli orti erano al massimo della produzione.

tagliatelle alla contadina

Tagliatelle alla contadina

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g. di tagliatelle all’uovo
  • 200 g. di piselli già sgusciati
  • 200 g. di carne tritata (io ho usato il tacchino)
  • 250 g. di pomodori pelati
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 cipollina piccola
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • sale
  • peperoncino in polvere

Procedimento

In una padella a fondo spesso cominciamo a preparare il sugo mettendo tutto l’olio con sedano carota e cipolla tritati finemente, aggiungete anche l’aglio sbucciato intero e fate soffriggere. Una volta che il soffritto avrà preso sapore eliminate l’aglio ed aggiungete il macinato. mescolate con un cucchiaio di legno fino a che la carne non sia tutta rosolata, a questo punto versate il vino e fate sfumare. Aggiungete i piselli e mezzo bicchiere di acqua, aggiustate di sale. Quando l’acqua sarà quasi tutta evaporata potete aggiungere i pomodori. Coprite con il coperchio e lasciate sobbollire per almeno 40 minuti (una volta i sughi si tiravano per ore, diciamo che non si fa più, ma se si vuole ritrovare il sapore di un tempo 40 minuti sono un compromesso accettabile). A fine cottura spolverizzate di peperoncino in polvere. Cuocete le tagliatelle in abbondante acqua bollente salata e scolatele al dente, unitele al sugo e mescolatele delicatamente per non rovinarle. Se piace, servite con abbondante pecorino grattugiato.

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.