Pane bruciato ai semi misti

IL PANE BRUCIATO – Questa è una ricetta che viene di sicuro, soprattutto se sei una persona che lavora a tempo pieno e che, nonostante tutto, vuoi cimentarti anche con ricette adatte ad una casalinga. La casalinga in questione sarei io, in quanto sono così fortunata da lavorare in modalità di telelavoro. Quello che purtroppo non mi entra in testa è che se lavori da casa devi comunque starci con la testa. Quindi non c’è timer che tenga ( o Siri nel mio caso!). Ogni volta che decido di fare il pane succedono alternativamente le seguenti cose o al termine della lievitazione (con conseguente appiattimento della pagnotta) o al termine della cottura, come in questo caso:

1- suona il telefono

2- mi chiamano su Skype

3- mi ricordo che ho dimenticato di fare qualcosa di urgente e la faccio senza pensare al mio appuntamento con l’impasto.

E niente, quella di oggi è l’ennesima storia di pane bruciato, eppure quando non si brucia è BUONISSIMO! La ricetta, se cotta in maniera corretta, è strepitosa. Provatela e fatemi sapere!

pane bruciato ai semi misti
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    3 ore
  • Cottura:
    40 minuti
  • Porzioni:
    6 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina integrale 300 g
  • Acqua (tiepida) 300 g
  • Farina di segale 200 g
  • semi vari 100 g
  • Olio extravergine d’oliva 50 g
  • Sale 15 g
  • Lievito di birra fresco 5 g

Preparazione

  1. Prendi una ciotola di vetro, mettici la farina integrale, sbriciola il lievito sopra alla farina, versa l’acqua e mescola bene fino ad amalgamare il tutto. Copri la ciotola con due giri di pellicola da cucina e fai riposare per 3 ore.

  2. Trascorso il tempo di lievitazione togli la pellicola, unisci i semi (io ho messo semi di zucca, di sesamo e di papavero), l’olio, la farina di segale e il sale. Mescola.

  3. Togli l’impasto dalla ciotola e ponilo su di una spianatoia infarinata. Lavoralo con le mani fino a che i semi sono ben inglobati nella pagnotta.

  4. Dai la forma che preferisci al tuo impasto, io ho lo stampo per le baguette che trovo molto comodo per la cottura dei panini e quindi l’ho diviso in 4 parti e gli ho dato forma di filoncini.

  5. Avvolgi la teglia da baguette con la pellicola da cucina facendo attenzione a non tirarla troppo. Fai lievitare per un’ora.

  6. Accendi il forno statico a 200 gradi, non appena è a temperatura, togli la pellicola dallo stampo e inforna per 30 minuti. Poi prega che nessuno ti telefoni!

  7. Se non ci sono stati imprevisti di nessun tipo, dopo 40 minuti il pane è pronto, dopo 60 il pane è bruciato. Fidati!

Note

Puoi usare tutti i tipi di semi che ti ispirano, quelli di girasole, di lino, di canapa, il pane ogni volta avrà un sapore particolare e unico.
Una buona morte per questo pane è finire tagliato a fette e spalmato di formaggio cremoso. Oppure provalo con questa salsa deliziosa
Seguimi anche su Facebook, ti aspetto!
Fonti:  Cookidoo

Precedente Cuori di castagne Successivo Polpette di salmone e patate, cottura al forno

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.