Crea sito

Moscardini in umido con patate, ricetta light

I moscardini in umido con patate sono una di quelle ricette fintamente sostanziose, infatti il conteggio di calorie a paragone della soddisfazione che lascia sul palato è veramente bassa 🙂 Io lo considero un piatto unico light, adatto per una cena invernale.

ricetta moscardini con patate nella cucina di martina

ingredienti per 4 persone cal a persona 335

  • 1 kg di moscardini
  • 500 g di patate a pasta gialla
  • 500 g di pomodori da sugo maturi
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 scalogno
  • un cucchiaino di aglio in polvere
  • un pizzico di peperoncino
  • sale q.b.

procedimento

Per prima cosa lessate i moscardini interi in una pentola a pressione per circa 10 minuti, fate raffreddare dentro la pentola e poi scolateli, buttate il contenuto della testa, spellatelo e tagliatelo in parti grosse.

In un tegame dal fondo spesso mettiamo i due cucchiai di olio con gli odori tritati ( o interi se poi preferite toglierli) quindi carota, scalogno, sedano, peperoncino. Fate scaldare ma non soffriggere e versate le patate sbucciate e tagliate, aggiungete anche mezzo bicchiere di acqua calda e fate cuocere per circa 5 minuti. Ora aggiungete i moscardini, fate cuocere per altri 10 minuti e poi possiamo unire i pomodori tagliati  a pezzi . Coprite il tegame e cuocete per altri 10 minuti, aggiustate di sale prima di servire molto caldo su crostoni di pane integrale.

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

10 Risposte a “Moscardini in umido con patate, ricetta light”

  1. Non avevo mai provato i moscardini con le patate di solito qui in veneto si fanno sempre con la polenta,al massimo avevo fatto il polpo alla valenciana!!!!buonissima da provare ;)))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.