Marmellata di mandarini

La marmellata di mandarini è una ricetta che ho trovato nel ricettario 1000 ricette con la frutta di Emilia Valli. Sinceramente il procedimento mi aveva lasciata un po’ perplessa, però però avendo 700 grammi di clementine da consumare velocemente, ho deciso di provare comunque. Il risultato è stato ottimo e mi sono divertita a cucinarla in diretta social nella mia fan page di facebook. Cliccate qui per vedere l’album con le foto del procedimento.

N.B. I mandarini vanno preparati da 3 giorni prima, quindi calcolate bene i tempi.

marmellata di mandarini blog nella cucina di martina
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    3 giorni
  • Cottura:
    45 minuti
  • Porzioni:
    2 vasetti da 500 g.
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Mandarini (o clementine ) 500 g
  • Zucchero (semolato) 350 g
  • Agar agar (o pectina) 3 g
  • Grappa 1 cucchiaio

Preparazione

  1. Lava bene i mandarini, anche con uno spazzolino e bucali con i rebbi di una forchetta. Mettili in un vaso di vetro pulitissimo con tanta acqua fresca quanto basta a coprirli.

  2. Copri la bocca del barattolo con un panno e cambia l’acqua dopo 24 ore. Fallo per 3 volte, quindi ogni 24 ore.

  3. Il quarto giorno scola i mandarini, sbucciali, taglia la polpa a pezzi, taglia qualche pezzo di buccia a striscioline e metti il tutto in un tegame svasato (in modo che il liquido evapori prima). Aggiungi lo zucchero e l’agar agar ( o la pectina).

  4. Metti su fuoco dolce e porta ad ebollizione mescolando ogni tanto. In 45 minuti dovresti avere una marmellata bella compatta.

  5. Spegni il fuoco, aggiungi la grappa e frulla il tutto con un frullatore ad immersione (se vi piace senza pezzettoni).

  6. La marmellata di mandarini la puoi consumare subito, o comunque nel giro di tre giorni, se invece vuoi conservarla, versala subito in barattoli di vetro precedentemente sterilizzati. Chiudi il coperchio e capovolgi per creare il sottovuoto.

vieni a trovarmi su Facebook!

Mi raccomando! Ti aspetto nella mia fan page di facebook! Clicca qui, metti mi piace e metti la spunta su ricevi notifiche e mostra nella sezione notizie, così rimaniamo sempre in contatto!

 
Precedente Zenzero candito Successivo Tartufi di pandoro senza cottura

Lascia un commento