Crea sito

Lemon bars, barrette al limone

Le barrette al limone o Lemon bars, sono dei dolcetti tipici della pasticceria americana che però si sposano benissimo anche con i palati del Bel Paese. 

Il gusto asprigno della crema di limone fa un ottimo contrasto con la delicatezza della pasta brisee utilizzata come base.

Tagliate in piccole dimensioni, otteniamo degli ottimi dolci finger food che vi faranno fare sicuramente una bellissima figura in rinfreschi e buffet.   

 Le lemon bars hanno solo un difetto: una tira l’altra!

lemon bars barrette al limone
  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Porzioni14 barrette
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2Uova (Medie, intere)
  • 150 gZucchero (Semolato)
  • 40 gFecola di patate
  • 1 bicchiereSucco di limone (Filtrato)
  • Scorza di limone (Grattugiata )

Preparazione

  1. Imburrate uno stampo rettangolare (o quadrato) di circa 20 cm per lato. Ricoprite il fondo dello stampo con uno strato di pasta brisee alto più o meno 2 cm. 

  2. Bucherellate la superficie dell’impasto con i rebbi di una forchetta e ponete a cuocere in forno già caldo a 200 gradi per circa 15 minuti (i tempi di cottura dipendono dal forno).

  3. Mentre la pasta cuoce, allestite la crema al limone procedendo in questo modo:

    In un tegame a fondo spesso sgusciate le uova e mescolatele con lo zucchero fino ad ottenere una bella crema omogenea.

    Aggiungete la fecola e mescolate fino a farla inglobare completamente dalla crema.

    Spolverizzate con la scorza del limone grattugiata.

  4. A questo punto unite il succo del limone e ponete sul fuoco moderato. Mescolate in continuazione con un cucchiaio di legno o una paletta di silicone, la crema tira molto velocemente, quindi non lasciatela mai incustodita.

  5. Non appena la crema raggiunge il bollore spegnete il fuoco.

  6. Ora estraete dal forno la base di brisee, sformatela su una gratella da pasticceria e al suo posto, nello stampo ben unto, mettete la crema di limone, livellatela con un cucchiaio e poi copritela con la brisee cotta. Pigiate leggermente per far aderire bene, ricoprite con  della pellicola da cucina e tenete a riposo fino a che non raggiunga la temperatura ambiente, a questo punto mettete lo stampo nel frigo e tenetevelo per almeno due ore.

  7. Trascorso il tempo di riposo, riprendete lo stampo e capovolgetelo su un piano di lavoro, con un coltello a lama piatta, rifilate i bordi irregolari e ricavate delle barrette, le misure fatele a vostro piacere.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.