Crea sito

La dieta. Giro di vite, o di vita, fate voi!

Avrei voluto regalarmela per i miei 40 anni, la dieta, ma il cambiamento dello stile di vita deve arrivare da dentro e a me, fino ad ora, non me ne poteva importare di meno.

Ma adesso, a 43 anni suonati, è arrivato il momento, me lo sento nelle ossa e anche nel girovita che non è mai stato così largo! A scanso di equivoci, e per tacitare da subito eventuali critiche sul fatto che sto mettendo in piazza un pezzo della mia vita privata, dico da subito che una parte di questo blog, verrà utilizzato da me come monito ad andare avanti nel percorso che sto per intraprendere. Non vado dal dietologo, ne ho già girati troppi e il risultato è sempre stato lo stesso: calo fino all’obiettivo e poi… tragedia! Come li mollo un attimo ( eh ragà non posso dar loro una parte del mio stipendio!) mi sento autorizzata a riprendere con il mio stile di vita del cavolo. L’unica volta che sono arrivata al mio peso forma, mantenendolo per anni, fino alla mia seconda gravidanza, è stato quando ho fatto tutto per conto mio, ovviamente informandomi e tenendomi anche sotto controllo medico (non del dietologo ma del medico di base). Questa volta le mie armi sono, oltre alla convinzione e alla voglia di potermi permettere qualche vestito che ormai da tempo nemmeno guardo, il sito Melarossa.it coadiuvato dal sito Calorie.it, infatti, l’idea è la stessa che ho avuto 18 anni fa, ovvero mangiare di tutto ma tenendo sotto controllo le calorie. Per far questo ho bisogno di una guida, allora seguivo le diete settimanali che erano pubblicate nel mensile “cucinare meglio”, adattando le ricette alle mie esigenze; ora che sono munita di internet, seguirò lo stesso principio, ma in maniera più veloce e con meno stress.

la dieta

Su mela rossa ho inserito i miei parametri, tipo: peso, altezza, età, attività durante la giornata ed ho fissato un obiettivo. In pratica, il sistema mi dice che, se faccio la brava, per metà Novembre 2016 sarò nel mio peso forma. Ora… io non ho voglia per niente di sacrificarmi, ho già voglia di farmi una bella focaccia ripiena di salame! Però mi rendo anche conto che così non va più bene, sto diventando una vecchia “gallina”, con tutti i suoi difetti, devo solo rendermi ancora buona per il “brodo”. Ok non tutti l’avranno capita, non importa, basta che sia chiaro a me!

Viva la Nutella! Però la rivedrò tra molto tempo! Mi. Viene. Già. Da. Piangere!

Gli hashtag per seguire i miei progressi su facebook sono #sonoadieta #vogliopaneesalame. In questo blog, da ora in poi troverete sia il reportage periodico della mia dieta, corredato da articoli in cui fornisco le ricette che, ecco questa è una cosa figa, devo cucinarmi per forza. Sapete, quando una lavora quasi tutto il giorno ed ha lo stomaco graaaaaaaande, spesso non cucina e mangia porcherie. Era quello che stavo facendo io da almeno 3 anni a questa parte, quindi, più che di dieta, io parlerei di rimettermi sulla giusta carreggiata. Ora sono costretta a cucinare, se voglio mangiare. A questo nuovo filone di ricette dietetiche, si affiancherà ciò che cucino per mio marito, lui stavolta non l’ho coinvolto perchè l’ultima volta che siamo andati dal dietologo insieme, nello stesso periodo in cui io ho sputato sangue per perdere 10 kg, il signor marito, ha perso 20 kg mangiando quantità quasi triple alle mie! ma sono cose da fare? E poi, se per Novembre io sarò nel mio peso forma e lui sarà così come è ora (non è grasso, ma solo massiccio per via di tutti i muscoli che ha…. va bene ha anche la tartaruga ribaltata, ma sono dettagli) io di fianco a lui sembrerò ancora più magra… è tattica, donne, semplicemente tattica!

Comunque, oggi, sabato 16 Aprile 2016, ho iniziato il primo giorno di dieta, e devo dire che le ricette sono proprio buone! nella foto di questo post vedete il mio pranzo completo. Roba da ristorante, in pratica! (credici Spinà). Perchè ho iniziato di Sabato? Perchè le mie diete sono tutte iniziate di Lunedì, ed è davvero deprimente come giorno di inizio, vediamo se questa cosa mi porterà bene! Vedete, è come nello sport, poi entrano in gara anche le superstizioni 😉

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

6 Risposte a “La dieta. Giro di vite, o di vita, fate voi!”

  1. Brava, decisa e determinata! Quello che manca a me!!! E’ da tanto tempo che seguo Melarossa sempre pronta a scrivermi e poi..faccio sempre un passo indietro. Ero magra adesso ho 12 kg in più e anche i miei anni sono tanti, 54….ti ho detto tutto, altro che scricchiolio di ossa!! Menopausa e ancora aumento di peso, però anche il blog ha fatto la sua parte!
    Mio marito è magrissimo come pure i miei figli, io mi sento l’unica cicciona.
    Leggere quest’articolo mi ha fatto riflettere tanto….grazie!!!
    E’ arrivata l’ora anche per me di prendere una decisione, spero solo di farcela. 😉

  2. Scusa, Martina, ma ho dato un’occhiata a melarossa : consiglia una dieta di 1100 calorie !
    Non sono un po’ pochine ?
    Quanto si può resistere con così poco ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.