Crea sito

I cardi o gobbi in umido della Mimma!!!

La Mimma è una mia amica di riccione che ha avuto la bella idea di pubblicare questa ricettina semplice ma sfiziosa su Giallo Zafferano….potevo non provarla?


Dato che ne abbiamo tantissimi di cardi o come li chiamano da noi i gobbi, non ci ho pensato su 2 volte!


Sono semplici e buonissimi!


Mimma l’ho già ringraziata di persona personalmente, ma lo faccio anche da quì…quando ne hai un’altra di queste sfiziosità…..fischia!!!!!
per 4 persone


circa 500 g. cardi lessati
4 patate medie tagliate a tocchetti
1 cipolla tagliata ad anelli
1 barattolo di polpa di pomodoro
20 g. olio extravergine di oliva
sale pepe o peperoncino

Dato che io non faccio più il soffritto, ho messo la cipolla tagliata ad anelli in mezzo bicchiere di acqua.
Appena l’acqua si è ritirata ho messo le patate tagliate a spicchi ed il barattolo di polpa di pomodoro. Ho fatto cuocere per circa 10 minuti, poi ho aggiunto ancora un po di acqua, i cardi ed ho insaporito con sale e una generosa spolverizzata di peperoncino.L’olio l’ho aggiunto a crudo quando ho tolto il tegame dal fuoco…..serviti con dei crostoni di pane abbrustoliti sono fantastici!


Grazie Mimmaaaaaaaaa!!!!!!!!

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

13 Risposte a “I cardi o gobbi in umido della Mimma!!!”

  1. a me i cardi nn piacciono proprio!!!e qui a Palermo sono amatissimi fatti in pastella…bleah!un bacione e che bella realise il blog 😉

  2. Ciao a tutte!Annamaria il cardo è una pianta che fa parte della stessa famiglia dei carciofi, di cui ricordano moltissimo il sapore!Marty

  3. Buono il cardo gobbo, lo uso (lo usavo sigh) solitamente nella bagna cauda ma credo che questa ricetta sia davvero gustosa, prendo nota per poterla poi provare alla prima occasione. Buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.