Girelle di piadina finger food

GIRELLE DI PIADINA – FINGER FOOD- questi deliziosi e golosi rotolini sono adatti per varie occasioni: dall’aperitivo con amici agli antipasti per il cenone di capodanno, dall’aperitivo in giardino all’antipasto per una cena rustica. Le girelle di piadina sono dei deliziosi e scenografici finger food da gustare in un solo boccone, provate i tre ripieni con cui mi sono divertita a farcirle.

Consiglio: se usi la piadina all’olio di oliva farai contenti i vegetariani che potranno mangiare tranquillamente 2 su 3 delle mie proposte.

girelle di piadina ricetta nella cucina di martina
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Porzioni:
    8
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Insalata russa 100 g
  • Sottilette 5
  • Prosciutto crudo (sgrassato) 50 g
  • Melanzane (grigliate) 4 fette
  • Formaggio fresco spalmabile 50 g

Preparazione

  1. Prendi le piadine già cotte ma non troppo dure, devono essere appena colorite per far si che non si rompano. Con un coltello appuntito taglia le parti tondeggianti dai bordi e ricavane dei rettangoli.

  2. Girelle di piadina con prosciutto- Sulla superficie della piadina sistema le sottilette, sopra  metti il prosciutto crudo, prendi il lato lungo della piadina e giratelo sul ripieno formando un rotolo stretto. Avvolgi in carta stagnola e metti in frigo per almeno 1 ora.

  3. Girelle di piadina con insalata russa – Sulla superficie della piadina spalma un generoso strato di insalata russa, prendi il lato lungo della piada e ripiegalo sul ripieno formando un rotolo stretto, avvolgilo in carta stagnola e conserva in frigo per almeno 1 ora

  4. Girelle di piadina alle melanzane –  Sulla superficie della piadina spalma il formaggio e sopra di esso stendi le fette di melanzana precedentemente gratinate. Prendi il lato lungo della piadina e giralo su se stesso per formare un rotolo stretto. Avvolgi in carta stagnola e conserva in frigo per un’ora.

  5. Prima di servire gli antipasti di piadina, toglieteli dalla stagnola e tagliateli a fette spesse circa due centimetri. Servite con un buon vino bianco frizzante.

Note

Seguimi anche su Facebook, twitter, Instagram e Pinterest, ti aspetto!

Precedente Ciambellone alto come quello della nonna Successivo Spaghetti alla carbonara di asparagi, ricetta di primavera

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.