Fusilli con salsa fredda

Non avete tempo per cucinare ma non volete rinunciare al buon gusto? I fusilli con salsa fredda sono un primo piatto che fa per voi, allora!
Bastano pochi ingredienti e pochissimo tempo, giusto per cuocere la pasta.

Si tratta di un piatto freddo, ideale per i periodi estivi e non solo. Troppo spesso mi succede, in qualsiasi mese dell’anno, di non aver voglia di cucinare e di accendere i fornelli, quindi opto per una pasta fredda, con un sugo super veloce.

Fusilli con salsa fredda

fusilli in salsa fredda ricetta nella cucina di martina

 

Ingredienti (dosi per 4 persone)
400 g di fusilli
200 g di tonno sott’olio
3 filetti di acciuga
50 g di capperi
1 cucchiaio di senape
2 peperoni gialli e rossi
Un po’ di prezzemolo (o, in alternativa, rucola)
Sale e pepe q.b
Olio extravergine d’oliva

Procedimento
Mettete a bollire, in una pentola, abbondante acqua salata. Aspettate che raggiunga l’ebollizione, e una volta che l’acqua bolle, buttate i fusilli.
Intanto che la pasta cuoce, preparate la salsa fredda a base di pesce.

Tritate finemente il peperone giallo, precedentemente lavato e privato dei semi, poi le acciughe, i capperi e il prezzemolo. Mette tutto nel robot da cucina. Aggiungete il tonno, salate, pepate e ungete con un filo d’olio extravergine d’oliva. Frullate bene il tutto.
Scolate i fusilli cotti, passateli sotto l’acqua fredda e metteteli in una ciotolina. Conditeli con la salsa fredda e servite il vostro primo piatto.

fusilli in salsa fredda ricetta nella cucina di martina

 

Curiosità: se non volete utilizzare il tonno sott’olio industriale, potete benissimo usare quello fatto in casa. Ma quali sono i pro e i contro di questa preparazione? Sicuramente sono legati alle norme igieniche con cui viene preparata. Tra i pericoli più seri, si parla soprattutto dell’intossicazione da botulino, un batterio anaerobio le cui spore resistono alle alte temperature, ed in grado di produrre una neurotossina potenzialmente mortale. Per ridurre questo pericolo, si deve sottoporre l’alimento da conservare sott’olio a particolari trattamenti in gradi di garantirne le proprietà microbiologiche.

 
Precedente Torta russa alla frutta Successivo Fagottini al formaggio

Lascia un commento