Crea sito

Crescia di Pasqua con lievito madre

Finalmente ho cucinato la mia ricetta preferita usando il lievito madre che ormai curo dallo scorso Ottobre con successo e profitto. Dopo anni di crescia di Pasqua fatta con questa ricetta, ho sperimentato il lievito madre, alla cieca, andando a naso, infatti la prima volta non sono stata soddisfatta del risultato, la crescia, anche se molto buona, infatti non aveva fatto la cupola che a me piace tanto vedere! Così la volta successiva ho cercato di capire come poter ovviare all’inconveniente e devo dire che penso di aver trovato la mia versione definitiva che mi fa piacere condividere con voi!

Crescia di Pasqua con lievito madre

crescia di pasqua con lievito madre ricetta nella cucina di martina

Ingredienti

  • 150 g. di lievito madre (da rinfrescare)
  • 200 g. di farina manitoba
  • 200 g. di farina 0
  • 100 g. di farina 00
  • 5 uova medie
  • 100 g. di parmigiano grattugiato
  • 50 g. di pecorino grattugiato
  • 100 g. di olio extravergine di oliva
  • 1 bicchiere di latte
  • sale 10 g.
  • pepe da macinare abbondante
  • Farina in più per la spianatoia q.b.

Procedimento

Da fare 12 ore prima dell’impasto vero e proprio, quindi vi consiglio di farlo al mattino presto. Prendete i 150 g. di lievito madre e rinfrescatelo con lo stesso peso di farina 0 (quindi 150 g.) e metà peso di acqua (quindi 75 g.). Impastate bene il tutto, formatene una palla e mettetela in una ciotola di vetro molto capiente. Avvolgetela tutta con pellicola da cucina, ponetela in un luogo in cui non vi intralci e dimenticatevene per 12 ore.

Trascorse le 12 ore, il lievito sarà ENORME! prendetelo e spezzetatelo con le mani, aggiungetevi il bicchiere di latte freddo e tenetelo 15 minuti in modo che si ammorbidisca. Nel frattempo, in un’altra ciotola mettete le 3 farine previste per l’impasto, i due tipi di formaggio grattugiato, il sale, il pepe, l’olio e le uova, per ultimo aggiungete il lievito con il latte e cominciate a impastare a mano, sulla spianatoia infarinata.

Aggiungete farina fino a che il composto non si attaccherà più alle mani. Lavorate di buona lena e, quando avrete un bel composto di colore giallo compatto e sodo di consistenza, formate una palla e ponetela al centro del tegame tipico per la crescia di pasqua coprite con un canovaccio pulito e fate lievitare per 12 ore, l’impasto dovrà arrivare (e in qualche caso sorpassare) al bordo dello stampo.

Accendete il forno a 200 gradi e portatelo a temperatura, infornate la crescia e cuocetela per almeno 45 minuti. Trascorso questo tempo fate la prova stecchino, se lo stecco uscirà troppo umido, coprite la superficie della crescia con un foglio di alluminio e cuocete per altri 10 minuti.

Servite a temperatura ambiente con salumi e pecorino.

Pubblicato da martina

Blog manager per la piattaforma blog Giallozafferano ( Gialloblog) e blogger per hobby. Nel mio blog racconto di me attraverso le ricette che mi piace cucinare... per tutto il resto c'è facebook!

2 Risposte a “Crescia di Pasqua con lievito madre”

  1. qui già si sente in giro il profumino della crescia ogni famiglai ha la sua ricetta,buona,ne prendo una fetta da assaggiare a cena,un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.