Bresaola ai funghi, ricetta anni ’90

La bresaola ai funghi con parmigiano e rucola, arriva sul mio blog direttamente dalla tavola di fine anni ’80. Nel paese in cui vivo da sempre, la bresaola era un salume poco conosciuto e poco affine ai palati della nostra popolazione, abituata a sapori più piccanti e saporiti. Il successo della bresaola fu determinato più avanti, quando venne scoperta dai dietologi, anche se comunque veniva acquistata di rado perchè il prezzo era sempre proibitivo per le tasche di una famiglia operaia media. ovviamente sto parlando di bresaola bovina, quella equina, onestamente non la considero nemmeno avendo due pony in casa non riesco nemmeno a guardarla al bancone dei prodotti freschi. Recentemente ho riproposto questa ricetta a mio marito, perchè compatibile con la mia dieta, quindi, anche se lui non è a dieta come me, spesso deve mangiare cibi fatti con gli stessi ingredienti, anche per non pesare troppo sul budget di spesa riservato per la casa.

bresaola ai funghi ricetta blog

1 piatto di bresaola ai funghi apporta 312 calorie, quindi ci sta benissimo in un regime alimentare ipocalorico.

Bresaola ai funghi

ingredienti per 1 persona

  • 100 g. di bresaola bovina
  • 50 g. di funghi champignon freschi e sodi
  • 30 g. di parmigiano a lamelle
  • sale
  • pepe
  • succo di limone
  • 5 g. di olio extravergine di oliva

Procedimento

Fatevi affettare la bresaola in fette sottili, disponetele a cerchio in un piatto da portata, cercando di sovrapporle il meno possibile. Pulite i funghi champignon da eventuali residui di terriccio, non bagnateli ma passateli delicatamente con panno umido. Eliminate i gambi, se viene via bene, togliete anche la pellicina del cappello e poi affettateli a fettine sottili con l’aiuto di una mandolina. Spargete le fette di funghi sopra la bresaola. Fate la stessa operazione con le lamelle di parmigiano. A questo punto condite con sale, pepe, succo di limone e olio. Infine lavate e asciugate la rucola, tagliatela a striscioline e spargetela sul piatto.

Precedente Seconda settimana di dieta, e tutto va bene! Successivo Terza settimana di dieta, meno 4 kg

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.