Crea sito

STECCHE DI JIM

Print Friendly, PDF & Email
 
Le Stecche di Jim sono un pane davvero particolare ma troppo troppo buono, lo dovete assolutamente provare!! Il nome deriva dalla loro forma a stecca e dal loro inventore, Jim Lahey. L’impasto è semplice e fatto di pochi ingredienti, la cosa particolare è che sarà molto appiccicoso e con pochissimo lievito, questo richiede una lunga lievitazione ma saranno più digeribili. Il pane è leggero e croccante e sono sicura che vi piacerà per la loro consistenza e il loro sapore. Inoltre è detto pane senza impasto in quanto non necessita di lunghe lavorazioni ma bastano una ciotola e un mestolo. Per la lievitazione vi dico che se vorrete farle per il pranzo di domani lo dovete impastare oggi dopo pranzo, se invece è per la cena di domani impastatelo stasera dopo cena. Siete curiosi? Beh, allora vi lascio la ricetta!! Fatemi sapere!!
 
 
 
 
Stecche di Jim - nella cucina di laura
 
 
 
 
INGREDIENTI (per 4 stecche):
 
– 450 gr di farina 0
– 350 ml di acqua
– 3 gr di lievito di birra
– 9 gr di sale fino
– 3 gr di zucchero
– olio evo q.b.
– sale grosso q.b.  
– farina di semola rimacinata q.b.
 
 
In una ciotola mettete la farina con il sale e lo zucchero. Sciogliete il lievito di birra nell’acqua ed aggiungeteli alla farina. Con un cucchiaio di legno mescolate il tutto fino a far sì che si formi un impasto omogeneo che sarà molto appiccicoso. Non serve lavorare a lungo, basta solo mischiare il tutto. Coprite con pellicola trasparente e lasciate lievitare a temperatura ambiente (non in un luogo freddo) per 12 – 16 ore. Il tempo è indicativo, l’impasto dovrà raddoppiare di volume. 
 
 
 
 
Stecche di Jim - nella cucina di laura
 
 
 
 
Spolverate il piano di lavoro con abbondante farina di semola rimacinata, poi rovesciatevi sopra l’impasto. Con l’aiuto di una spatola ripiegate i lembi verso il centro in modo da dare una forma rotonda.
 
 
 
 
Stecche di Jim - nella cucina di laura
 
 
 
 
Prendete un canovaccio pulito, apritelo e spolveratelo con della farina di semola rimacinata. Posizionatevi al centro l’impasto dalla forma rotonda mettendo la parte della chiusura a contatto con il canovaccio, in pratica lo dovrete rovesciare rispetto alla posizione in cui si trova nel piano di lavoro. Spennellate la superficie con dell’olio in modo molto delicato e cospargetela con un pizzico di sale grosso. Coprite con il canovaccio e lasciate lievitare ancora per circa 2 – 3 ore fino al raddoppio del volume. 
 
 
 
 
Stecche di Jim - nella cucina di laura
 
 
 
 
Quando l’impasto è pronto con una spatola tagliatelo in quattro parti, poi prendetene una per volta e adagiatela su una teglia rivestita di carta forno, allungandola fino alla lunghezza della teglia stessa. Vi consiglio di metterne due per teglia. Poi spelletele di nuovo con olio e mettete ancora un pochino di sale grosso. 
 
 
 
 
Stecche di Jim - nella cucina di laura
 
 
 
 
Cuocete le stecche in forno preriscaldato a 250°C per circa 20 – 25 minuti, risulteranno dorate e croccanti.
 
 
 
 
Stecche di Jim - nella cucina di laura
Stecche di Jim - nella cucina di laura
 
 
 
 
 Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto! Inoltre iscrivendovi al  canale YouTube  resterete aggiornati anche sulle nuove video ricette! Ci conto!! :)
 
 

Share this nice post:

14 Risposte a “STECCHE DI JIM”

  1. Fantastiche Laura! Grazie per questa ricetta, sembra veramente semplice! Con i miei formaggi questo pane andrà a nozze! Solo una domanda: a tuo parere il passaggio con il canovaccio è indispensabile? Ogni volta che lo uso per una pasta lievitata nonostante la farina mi si appuccica sempre mezzo impasto! Che nervi! Ciao

    1. Ciao Valentina!! grazie mille mi fa piacere che ti piace!! sai che anche io avevo la stessa tua paura del canovaccio!! vai tranquilla mettendo la farina di semola sotto e sopra ungendo l’impasto con olio e sale grosso non ci sono problemi! 😀

  2. Fantastico!!! Proprio quello che adoro, da farcire a piacere!! In famiglia con questo pane, insalata, pomodorini, salumi e qualche salsa….. una cena da leccarsi i baffi!!!! Lo provo!!!!
    Franci

    1. preciso… hai colpito in pieno!!! è ottimo che tutto… tiepidino e bello croccante con la bologna dentro è una favola!!! 😀 ma sai anche mi piace? con la nutella…… provalo, è eccezionale!!!!!!!! :p

  3. Carissima Laura, le tue stecche sono fantastiche!!! Le ho provate e tutta la famiglia ne è rimasta entusiasta! Nessun problema con il canovaccio, avevi proprio ragione
    Grazie

    1. ciao Valentina!!!! che bello leggere il tuo messaggio!!!!!!!!!!!!!!! grazieeeeeee e sono troppo felice che vi siano piaciute!!!!!!!!!!!!! con il canovaccio infatti no problem… come ti dicevo anche io avevo questa paura e invece va tutto ok!! 😉 un bacione, Laura

  4. Le stecche di jim sono fantastiche! Noi le facciamo gia’ da un paio di anni…semplicissime da fare, peccato che una volta sfornate….durano pochissimo! Ci ricordiamo una pasquetta, con amici, salame e formaggi….che delizia….

  5. Ciao Laura! Attratta dalle foto bellissime ieri ho preparato l’impasto e oggi ho sfornato.. Wow! Subito dopo pranzo mi sono attivata per replicare anche domani, aumentando anche la dose! 😉
    Questa volta però l’impasto è già bello raddoppiato e pieno di bollicine dopo 6 ore, probabilmente perchè la cucina era molto calda.. Cosa faccio? Lo prendo in mano domattina lo stesso o rischio che “si sgonfi” o inacidisca? Scusa ma è la terza volta che faccio il pane in vita mia..
    Grazie in anticipo per l’aiuto, per la ricetta e per le foto che hai messo che mi hanno spinto a provare! 🙂

    1. ciao Eva!! scusa se ti rispondo solo ora ma mi sono collegata da poco! come è andata con il pane? fammi sapere!! mi fa piacere che ti siano piaciute davvero tanto e grazie del tuo giudizio!!! sono felice quando le mie ricette vengono apprezzate e sopratutto quando le persone restano contente del risultato!! 😀

  6. e se dovessi sostituire il lievito di birra, con la pasta madre, secondo te quanta ne andrebbe e aumenterebbero i tempi di lievitazione?

    1. penso che andrebbero bene circa 40 gr di LM. secondo me basta allungare un pò la lievitazione, cioè io penso che prima l’impasto va lasciato lievitare fino al raddoppio e dopo le stecche anzichè 2 – 3 ore magari 4 – 6 ore. anche io le voglio provare così 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.