ROSE DI CARNEVALE

Print Friendly, PDF & Email

 

Le rose di carnevale sono un dolce delizioso sia da mangiare che da vedere. La loro ricetta è la stessa dei cenci ma invece che dare alla pasta la solita forma rettangolare vengono create delle roselline sovrapponendo dischi di diverse dimensioni. Le rose di carnevale potranno poi essere farcite con marmellata… cioccolata… crema e così via a proprio piacimento. Vi assicuro che sono semplicissime da fare ma stupirete tutti con la loro forma particolare.

rose di carnevale - nella cucina di laura
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    Pochi minuti

Ingredienti

  • 500 g Farina
  • 4 Uova
  • 4 cucchiai Olio di oliva
  • 4 cucchiai Zucchero
  • Burro (1 noce)
  • Succo d’arancia (succo di mezzo arancio)
  • Vin santo (due dita di bicchiere)
  • Olio di semi (q.b. per friggere)
  • Zucchero a velo (q.b. per spolverizzare)
  • Marmellata (gusto a piacere)

Preparazione

  1. Iniziate mettendo in una ciotola le uova e sbattetele un pò. Unitevi l’olio di oliva, il succo dell’arancio spremuto, il vinsanto, il burro fuso intiepidito, lo zucchero e sbattete un pochino in modo che lo zucchero si sciolga. 
    A questo punto unite tutta la farina. La sua quantità è un pò indicativa, nel senso che a seconda del liquido (ad esempio il succo dell’arancia non sarà sempre uguale come quantità) ve ne potrebbe richiedere un pò di più. Voi comunque impastate il tutto molto bene, dovrete ottenere un panetto asciutto e non appiccicoso. Se vedete che si attacca alle mani unitene ancora. 
    Una volta impastato fatene un panetto lungo e lasciatelo riposare una mezz’ora avvolto in un canovaccio.  
    Passato il tempo di riposo coprite il tavolo con una tovaglia pulita e procedete con lo stendere la pasta. Dal panetto ricavate dei dischi dello spessore di circa 2 cm. Se volete potete poi stenderli a mano con il mattarello, ma io per praticità ho usato la nonna papera, anche perchè la sfoglia dovrà essere tirata molto sottile. L’unico accorgimento fondamentale è che le tiriate nell’ordine in cui avrete cominciato, cioè… prendete il primo disco e stendetelo con lo spessore più largo della nonna papera, poi posizionatelo sul tavolo, prendete un altro disco, passatelo e posizionatelo vicino a quello steso precedentemente… e così via fino a stendere tutti i dischi. Adesso che avrete steso tutti i dischi con lo spessore più largo riducete di un punto lo spessore della nonna papera ed iniziando dalla sfoglia che avevate steso per prima passatela tra i rulli, riposizionatela sul tavolo, stendete quella che era la seconda, poi la terza e così via. L’ordine è molto importante!! Per farvi capire lo spessore finale io ho passato le sfoglie dal numero 1 al numero 5 della mia nonna papera.  
    Prendete 3 copapasta rotondi di diverse dimensioni (o dalla forma di margherita) e ricavate dalla sfoglia ottenuta tanti dischi. Considerate che ogni rosa è fatta da 3 dischi, uno per ogni dimensione.  
    Con una rotella fate 4 incisioni in ogni disco dall’esterno verso l’interno ma senza arrivare al centro (se utilizzate il copapasta a forma di margherita non sarà necessario).  
    Partendo dal disco più grande con un pennello e poca acqua inumidite il centro, posizionatevi sopra il disco di media dimensione e premete al centro, inumidite di nuovo il centro e posizionate il disco più piccolo sempre premendo il centro. Realizzate in questo modo tutte le vostre rose di carnevale. 
    In una pentola versate abbondante olio di semi per friggere. Vi consiglio di non prendere una pentola molto grande perchè le rose vanno fritte 1 – 2 per volta. 
    Quando l’olio è ben caldo iniziate a friggere. Prendete 1 o 2 rose alla volta e immergetele nell’olio. Utilizzando la punta del manico di un mestolo di legno fatele stare dentro all’olio premendole nel centro. Così facendo si apriranno e diventeranno dorate. Serviranno pochi secondi cottura. Una volta dorate scolatele con l’aiuto di una schiumarola e mettetele su di un piatto coperto da carta assorbente in modo da asciugare l’olio di cottura. Friggete in questo modo tutte le vostre rose.
    Terminata la cottura spolveratele di zucchero a velo e mettete al centro un pò di marmellata.
  2. rose di carnevale - nella cucina di laura
  3. rose di carnevale - nella cucina di laura

    Per la farcitura ho utilizzato Fiordifrutta ai Frutti di Bosco Rigoni di Asiago 

    Seguimi anche su FACEBOOK e clicca mi piace, resterai sempre aggiornato sulle ultime novità! Ci conto!! :)

    Per tornare alla HOME clicca QUI

    Per altre RICETTE DI CARNEVALE clicca QUI

Note

La farcitura delle rose di carnevale è a vostra scelta, potete utilizzare la marmellata del gusto che più vi piace oppure della crema pasticcera, della cioccolata e così via.

Share this nice post:
Precedente TORTA GRECA CON FETA Successivo FOCACCIA DI EMMANUEL HADJANDREAU

Lascia un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.