Crea sito

POMODORI SECCHI SOTT’OLIO DI FRANCESCO

Print Friendly, PDF & Email
 
Eccoci di nuovo qui.. le vacanze sono finite.. o quasi e si torna alla routine!! Per qualche giorno non ho seguito il mio blog perchè non sono stata a casa ma appena l’ho riaperto ho trovato molti messaggi e la cosa devo dire che mi ha fatto tanto piacere!! Inoltre vorrei ringraziare tutti coloro che nonostante agosto sia un mese particolare si sono ricordati di me e della mia sfida (qui) e mi hanno inviato tante ricettine golose!! A questo proposito la ricetta di oggi mi è stata inviata proprio per partecipare alla sfida. E’ di Francesco Rizzo. Chi mi segue lo conosce già sia perchè mi manda sempre tante ricette golose (nei prossimi giorni pubblicherò un’altra sua idea.. un primo davvero goloso…) sia perchè è il vincitore (qui) della sfida del mese scorso per la categoria dei lettori (se lo volete conoscere meglio trovate qui la sua intervista). Ecco i pomodori secchi sott’olio di Francesco…
 
 
 
 
 
 
Tagliare in due i pomodori (io ho utilizzato i pomodori ciliegino particolarmente dolci) … Disporli su una tavola di legno con la parte interna rivolta verso l’alto, cospargerli con abbondante sale  che asciugherà, insieme ai raggi solari, l’acqua di vegetazione. 

Coprire con un velo per evitare che gli insetti si poggino sui pomodori ed esporre al sole. Si utilizza la tavola di legno al fine di poter trasportare agevolmente i pomodori che devono sempre rimanere al sole. Nel corso della giornata il sole girerà da un lato e poi dall’altro della casa, per cui occorrerà far attenzione e non lasciare che i pomodori rimangano all’ombra. Al tramonto la tavola di legno dovrà essere ritirata in casa per evitare che l’umidità della notte faccia marcire i i pomodori. Se durante l’essiccazione i pomodori cercano di accattorciarsi stenderli con le mani altrimenti rischiano di ammuffirsi. Nei giorni seguenti rimetterli al sole e ripetere le azioni del giorno precedente;appena secchi da un lato capovolgerli dall’altro.Non si può dire con  precisione quanto tempo occorra dipende dalla quantità di sole e se il luogo è ventilato. Si possono stimare un minimo di 4 giorni a una settimana circa. 
Quando saranno essiccati bisognerà sciacquarli nell’acqua  per dissalarli e successivamente strizzarli e asciugarli con un canovaccio di fibra naturale come tela o lino; non appena asciugati  risulteranno secchi ma leggermente morbidi. Cominciare quindi a riempire i vasetti di vetro, ben puliti e asciutti, con i pomodori secchi. Man mano che i vasi vengono riempiti coprire con l’olio, rigorosamente d’oliva extra-vergine e  con  spicchi d’aglio e peperoncino.
L’ultima fila di pomodori deve essere completamente coperta di olio.

Chiudere il vasetto di vetro con il tappo facendo attenzione che i pomodori siano completamente ricoperti di olio.

 

[banner corners=”rc:0″]

 

 

Share this nice post:

2 Risposte a “POMODORI SECCHI SOTT’OLIO DI FRANCESCO”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.