Crea sito

MELANZANE SOTT’OLIO

Print Friendly, PDF & Email
 
Le melanzane sott’olio sono per me e mio marito una vera bontà. In realtà per lui è uno dei suoi sott’oli preferiti, così ogni estate devo mettermi a lavoro e, complice il babbo con il suo orto che sforna verdure a volontà, preparare tanti vasetti di queste delizie.
 
In realtà la loro preparazione è lunga ma non laboriosa perchè richiede di effettuare vari passaggi, ma come dicevo semplici. Vi darò l’indicazione del procedimento e le quantità saranno indicative, nel senso che dipende poi da quante vorrete fare… con le dosi che vi darò sotto a me sono venuti 3 vasetti da 250 gr. l’uno.
 
 
melanzane sott'olio - nella cucina di laura
 
 
INGREDIENTI
 
– 4 melanzane tonde viola
– sale grosso q.b.
– 1 litro di vino bianco
– 1 litro di aceto di vino bianco
– 3 spicchi di aglio
– pepe nero in grani q.b.
– peperoncino intero secco q.b.  
– olio evo q.b.  
 
Come vi ho detto la preparazione è lunga, si articola in tre fasi che vi indicherò come giorni, visto che appunto ogni giorno dovrete effettuare un passaggio.
 
– GIORNO 1: prendete le melanzane, lavatele bene ed eliminate il picciolo. Tagliatele a fette dello spessore di mezzo centimetro, poi tagliate ogni fetta in tante striscioline sottili. Una volta che tutte le melanzane saranno state tagliate prendete una cola e disponetele a strati alternandole con il sale grosso. Ponetevi sopra un peso in modo da far si che tutto il liquido amaro esca. Lasciatele scolare almeno 12 ore.
 
– GIORNO 2: trascorse le 12 ore mettete in una pentola capiente il vino, l’aceto e gli spicchi di aglio spellati ma interi e portate tutto ad ebollizione. Prendete le melanzane, sciacquatele velocemente sotto l’acqua in modo da eliminare il sale rimasto intero. Così facendo non sarà necessario salarle successivamente. Quando la marinata bolle prendetene poche per volta e gettetatele dentro la pentola. Non appena il liquido riprenderà a bollire toglietele con l’aiuto di una schiumarola e ponetele di nuovo nella cola. Fate questo passaggio fino alla fine delle melanzane. Una volta che tutte saranno state scottate lasciatele 5 minuti nella cola in modo che il liquido in eccesso se ne vada. Nel frattempo prendete una spianatoia, stendetevi sopra un canovaccio bianco pulito, poi adagiataevi le melanzane ed allargatele un pò. Copritele con un altro canovaccio bianco e lasciatele asciugare per 24 ore, se necessario ogni tanto muovetele.
 
-GIORNO 3: trascorse le 24 ore procuratevi delle caraffe di vetro e sterilizzatele in forno caldo a 100° per circa 10 minuti. Prendete le melanzane ormai scolate ed asciutte e mettetene uno strato sul fondo della caraffa. Inserite qualche chicco di pepe nero intero e qualche peperoncino, poi fate un altro strato di melanzane fino al riempimento e ancora qualche chicco di pepe. Versate piano all’interno l’olio evo, facendo attenzione che esca tutta l’aria, poi inserite un pressatore (quei piccoli oggettini in plastica che servono per pressare e far rimanere i prodotti ricoperti dall’olio) e schiacciate un pò per essere sicuri che l’aria sia uscita tutta. Lasciate comunque senza coperchio per circa 4 ore. Successivamente chiudete bene e capovolgetele, lasciandole riposare così per 12 ore. Una volta che tutti questi passaggi saranno stati fatti le melanzane sott’olio sono pronte, riponetele in un luogo buio e lasciatele riposare per almeno 1 mese prima di mangiarle.
 
Se doveste regalarle vi consiglio di coprire il tappo con dei tovaglioli o delle carte colorate e dei nastri per abbellire la caraffa.
 
 
melanzane sott'olio - nella cucina di laura
 
Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto! Inoltre iscrivendovi al  canale YouTube  resterete aggiornati anche sulle nuove video ricette! Ci conto!!
 
images
youtube-logo
 
 

Share this nice post:

12 Risposte a “MELANZANE SOTT’OLIO”

      1. Grazie Laura seguiro’ il tuo consiglio…a pensar che io gli avrei messi chiusi…aiuto rischio esplosione 🙂 grazie per la tua celere risposta.a presto

  1. se nel condimento aggiungi del sedano lavato asciugato e fatto a pezzettini delle olive bianchi dolci sempre a pezzettini e privi dell’osso per ultimo un pizzico di origano, io credo che come antipasto tra aroma e gusto e tutto dire. ciao grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.