Crea sito

LE POLPETTE DI ZIA TETTA

Print Friendly, PDF & Email

 

Vi chiederete… e che polpette sono?? E chi è Tetta? Allora iniziamo dicendo che Tetta è una zia di mio marito, più che una zia una seconda mamma per lui ed in cucina è davvero un asso… cucina benissimo e tutte le volte che andiamo a trovarla ci fa trovare un sacco di cosine buone!!! In realtà il suo vero nome è Maria, ma nessuno la chiama così…. lei è Tetta!!! Queste polpettine me le ha insegnate lei ed in loro si vedono le sue origini napoletane. Infatti oltre agli ingredienti soliti delle polpette di carne si uniscono i pinoli e l’uvetta… già quest’abbinamento di dolce e salato è tipico del sud. A me piacciono molto e anche se l’abbinamento vi semberà un pò insolito vi consiglio di provarle, ne rimarrete piacevolmente stupiti: le polpette di zia Tetta.

le polpette di zia Tetta - nella cucina di laura

 

 

 

 

 

 

 

INGREDIENTI

– 500 gr. di carne di vitello macinata

– 2 uova intere

– 50 gr. di parmigiano grattugiato

– 2 fette di pane

– latte q.b.

– 1 spicchio di aglio

– 1 ciuffetto di prezzemolo

– 40 gr. di pinoli

– 50 gr. di uvetta sultanina

– pepe bianco macinato q.b.

– sale q.b.

– olio di semi di girasole q.b.

– pangrattato q.b.

In una ciotola mettete la carne macinata, le uova, il prezzemolo tritato, l’aglio schiacciato con uno schiaccia aglio, il parmigiano, una spolverata di pepe. Togliete dalle fette di pane la crosta, ammollate la mollica in un pò di latte, strizzatela ed unitela agli altri ingredienti nella ciotola.  Iniziate ad amalgamare il tutto un pò.

A questo punto unite i pinoli e l’uvetta sultanina. Regolate si sale e finite di amalgamare bene il tutto. Dovrà risultare un composto morbido ed omogeneo.

Fate delle polpettine. La grandezza la dovrete decidere voi, io di solito non le faccio molto grosse, ma questo dipende dai gusti.

In un piatto versate un pò di pangrattato e rotolatevi le polpettine, in modo da cospargerle da tutti i lati.

In una padella capiente scaldate bene l’olio di semi, e quando avrà raggiunto la temperatura giusta friggetele poche per volta. Giratele di tanto in tanto. Dovranno risultare ben dorate da tutti i lati. Quando sono cotte adagiatele su di un piatto coperto da carta assorbente da cucina. Poi mettetele in un vassoio da portata e servite calde.

le polpette di zia Tetta - nella cucina di laura le polpette di zia Tetta - nella cucina di laura

 

Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto! Inoltre iscrivendovi al  canale YouTube  resterete aggiornati anche sulle nuove video ricette! Ci conto!!
 
images
youtube-logo
 
 
Share this nice post:

10 comments on LE POLPETTE DI ZIA TETTA

  1. Memole
    8 febbraio 2012 at 09:12 (6 anni ago)

    Sfiziosissime!!!

    Rispondi
  2. La Banda delle Forchette
    8 febbraio 2012 at 09:15 (6 anni ago)

    mmmmmmhhhh che buone le polpette!! Ho letto che sei Toscana! Come me….e anche io ho delle ricettine, ma di Nonna Tetta….si chiamava Antonietta e io da piccolina, la chiamavo Tetta! Ciao e buona giornata!

    Rispondi
  3. Claudia Annie
    8 febbraio 2012 at 13:57 (6 anni ago)

    davvero deliziosa, questa ricetta! complimenti 🙂 un bacio!

    Rispondi
  4. martig
    8 febbraio 2012 at 16:48 (6 anni ago)

    uva e pinoli???? wawwww che bontà……

    Rispondi
  5. finny
    8 febbraio 2012 at 17:45 (6 anni ago)

    Passa a trovarmi…ho un pensiero per te!ciaoo

    Rispondi
  6. Debora
    8 febbraio 2012 at 18:28 (6 anni ago)

    ahhh bhe io concordo e approvo la zia!! adoro queste polpette le faccio simili anche io! quindi 10 e lode.. dajeee ziiii ^_^

    Rispondi
  7. laura
    10 febbraio 2012 at 20:49 (6 anni ago)

    CIAO GRAZIE di partecipare al mio contest con questa ricettina baci Laura

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *