Crea sito

IL CIACCINO DEI RICORDI A LIEVITAZIONE NATURALE

Print Friendly, PDF & Email
 
La ricetta di oggi è una di quelle che provengono dalla memoria, in questo caso da quella di mio babbo. Infatti lui si ricorda e racconta sempre di quando era bambino e in casa le donne preparavano il pane. Naturalmente come succedeva una volta si faceva una volta per tutta la settimana, si utilizzava il lievito madre e si impastava nella madia. Forse qualcuno di voi se lo ricorda. In quell’occasione la prima cosa che si cuoceva nel forno caldo era il ciaccino bello unto e caldo… i bambini di casa aspettavano con impazienza proprio il giorno del pane per magiare il ciaccino bello caldo appena sfornato! Il ciaccino alla fine è una sorta di focaccia, in Toscana si chiama così, in questo caso fatta con la pasta del pane. Una delizia ve lo assicuro, provatelo e sentirete che buono, è ottimo sia farcito che così al naturale. Il ciaccino dei ricordi a lievitazione naturale è una di quelle ricette che ti rimangono nel cuore e quando le mangi hanno sempre un sapore particolare. Il top sarebbe cuocerlo nel forno a legna o direttamente sulla pietra refrattaria (come ho fatto io), ma se non li avete verrà benissimo anche nel forno di casa. Nel caso voi non abbiate il lievito madre vi darò le dosi per farlo anche con quello di birra.
 
 
 
 
il ciaccino dei ricordi a lievitazione naturale - nella cucina di laura
 
 
 
 
INGREDIENTI:
 
– 350 gr di farina 0
– 150 gr di farina macinata a pietra tipo 2
– 150 gr di lievito madre già rinfrescato (o 12 gr di lievito di birra)
– 300 ml di acqua
– 1 pizzico di zucchero
– 1 pizzico di sale + q.b. per la farcitura
– olio evo q.b.
 
 
Nel vaso della planetaria versate l’acqua, il pizzico di zucchero e il lievito, sciogliete il tutto.  Aggiungete la farina 0 setacciata e la farina macinata a pietra (se quest’ultima non ce l’avete potete usare solo la farina 0 per il peso totale).
 
Iniziate a lavorare a bassa velocità e quando il liquido inizierà ad essere inglobato dalla farina unite un pizzico di sale. Continuate a impastare aumentando la velocità fino ad ottenere un panetto omogeneo. Non servirà lavorare a lungo basteranno 10 minuti.
 
Infarinate il piano di lavoro e lavorate l’impasto con le mani, fino ad ottenere una palla liscia e uniforme. Mettete la palla in una ciotola, coprite con della pellicola da cucina e lasciate lievitare fino al raddoppio del volume, 4 – 8 ore con il lievito madre 2-3 ore con quello di birra.
 
Quando l’impastò è lievitato rovesciatelo sul piano di lavoro infarinato e allargate l’impasto con le mani fino a ottenere un rettangolo alto circa 1 centimetro. Trasferite il ciaccino nella leccarda ricoperta da carta forno, copritelo con un canovaccio umido e lasciatelo ancora lievitare per 1 – 3 ore con il lievito madre oppure 30 minuti – 1 ora con quello di birra. Dovrà raddoppiare.
 
Quando è pronto con i polpastrelli pressate delicatamente la superficie in modo da creare le classiche fossette, salate e cospargetela di abbondante olio. Cuocetelo in forno caldo preriscaldato a 250° per circa 30 minuti. Dovrà risultare dorato e croccante.
 
Una volta cotto trasferitelo su di una griglia per farlo raffreddare. Ottimo sia tiepido che freddo.
 
 
 
 
PicMonkey Collage
 
 
 
 
Seguimi anche su Facebook, clicca mi piace alla pagina e resteremo in contatto! Inoltre iscrivendovi al  canale YouTube  resterete aggiornati anche sulle nuove video ricette! Ci conto!!
 
images
youtube-logo
 
 

Share this nice post:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.