GELATO FRITTO

Print Friendly, PDF & Email
 
Quante volte vi è capitato di andare al ristorante cinese e di ordinare il gelato fritto? Io ho sempre pensato fosse una cosa impossibile da rifare a casa, ma l’altro giorno spinti dalla curiosità con Luca abbiamo deciso di provare. Beh, è un pò laborioso (della serie meglio mangiarlo al ristorante cinese che è più semplice) ma il risultato è stato ottimo. Armatevi di pazienza e riuscirà anche a voi! In realtà vi devo dire che io non amavo molto quello del cinese e quindi ero un pò scettica, ma alla fine mi è piaciuto davvero tanto… ancora più buono!! Se lo provate fatemi sapere!
 
 
 
gelato fritto - nella cucina di laura
 
 
 
INGREDIENTI:
 
– 400 gr di gelato gusto a scelta
– olio di semi per friggere q.b
 
 Per la pastella:
– 1 uovo
– 175 gr di farina
– 75 gr di fecola
– 200 ml di acqua fredda
– 40 gr di zucchero a velo
– mezzo cucchiaino di lievito in polvere per dolci
 
 
Con il porzionatore da gelato ricavate dal vostro barattolino delle palline di gelato. Adagiatele su di un piatto e mettetele di nuovo nel congelatore. Lasciatele per almeno mezz’ora.
 
Nel frattempo in una ciotola rompete l’uovo ed unitevi l’acqua. Mescolate.
 
A parte mescolate le polveri: farina, fecola, zucchero a velo e lievito. Una volta mescolate aggiungetele all’uovo e con una frusta mescolate bene in modo da ottenere un composto liscio, uniforme e senza grumi.
 
Prendete le palline di gelato dal freezer e passatele nella pastella. Foderate il piatto con carta forno, poggiatevi le palline ricoperte e rimettetele in congelatore. Lasciatele freddare per almeno 2 – 3 ore, dovranno solidificarsi.
 
Ripetete l’operazione di passare le palline nella pastella per altre 2 volte sempre lasciandole congelare 2 – 3 ore tra ogni passaggio. 
 
Quando le palline sono pronte (le potete anche preparare il giorno prima e lasciarle in freezer tutta la notte) prendete un pentolino piccolo, stretto ed alto e versatevi abbondante olio per friggere e fatelo scaldare. Friggete una pallina alla volta in olio ben caldo, contando circa 15 -20 secondi dal momento in cui l’immergete. Non tenetele di più altrimenti il gelato si fonderà tutto.
 
 
Scolate dall’olio  e poggiatele in un piatto con carta assorbente per pochi attimi, poi servite subito il gelato. L’esterno sarà caldo ma l’interno congelato.
 
 
 
gelato fritto - nella cucina di laura
gelato fritto - nella cucina di laura
 
 
 
Per realizzare questa ricetta ho utilizzato:
– gelato alla stracciatella Tonitto
 
 
Seguimi anche su Facebook e YouTube  resterete aggiornati anche sulle ultime novità! Ci conto!! :)
 

Share this nice post:
Precedente PATATE PASTELLATE FRITTE CROCCANTI ED ASCIUTTE Successivo PROSCIUTTO DI NORCIA IGP

3 commenti su “GELATO FRITTO

  1. ah ecco come si fa a farlo con la pastella! a quello ricoperto di pan di spagna e pastella che servono alcuni ristoranti cinesi ci ero arrivata ma solo la pastella no!
    Certo converrebbe mangiarlo al ristorante cinese dato il tempo ma visto che per trovare un ristorante cinese io devo fare una strada assurda mi che lo farò presto!!
    ottima ricetta davvero!
    mi hai svelato un mistero!!

Lascia un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.