CAPPELLETTI CACIO E PEPE A MODO MIO

Print Friendly, PDF & Email
Se penso ai cappelletti o ai tortellini mi vengono in mente tante scene della mia infanzia, ricordo ad esempio la zia che si mette nel periodo di Natale a preparare i cappelletti con tutti i crismi perchè in casa nostra è tradizione che la sera del 25 vengano mangiati cotti in brodo e si sa quando ormai ci sono delle tradizioni queste non si possono stravolgere!! Oppure mi vengono in mente i tortellini che la mamma mi preparava conditi con panna e prosciutto cotto perchè sapeva che io ci andavo matta!! Ogni piatto alla fine ci ricorda qualcosa.
 
Girovagando sul web sono capitata sulla pagina di uno dei blog che seguo sempre, quello di Erica “Ogni riccio un pasticcio” e ho visto che con immensa gioia era stata scelta dalla famosa ditta Fini quale portavoce e testimonial di una delle quattro tappe del Fini Tour, precisamente per la tappa di Firenze. L’iniziativa è molto carina e così seguendo le indicazioni date ho preparato questa ricetta appositamente per loro. Spero vi piacerà!!
 
Ho pensato di preparare i cappelletti cacio e pepe a modo mio. Scegliendo tra gli ingredienti disponibili ho pensato di rifarmi ad una ricetta della cucina romana tra le mie preferite, quella degli spaghetti cacio e pepe, ma sostituendo la pasta con i cappelletti e dandogli un tocco di originalità e di novità con l’aggiunta di pinoli tostati e lardo di colonnata croccante.
 
Il formaggio utilizzato nella ricetta orinale è stato sostituito da del pecorino perchè io vivo in un posto dove il pecorino toscano è uno dei prodotti doc per eccellenza. Il lardo di colonnata invece è un prodotto che nel mio frigo non manca mai, visto che mio marito è di Massa Carrara provincia di origine di questa meraviglia ed ogni volta che ci andiamo non possiamo fare a meno che fare un salto a Colonnata e farne una bella scorta per tutti.
 
Vabbè spero di non avervi annoiato troppo con tutti questi miei discorsi…. vi darò la ricetta che ho preparato, con la speranza che non sarete troppo critici con i cambiamenti che ho fatto alla tradizione!! ;)))
 
 
cappelletti_cacio_e_pepe_nella_cucina_di_laura
 
 
INGREDIENTI
 
– 250 gr. di Cappelletti Emiliani con Mortadella Bologna IGP e Parmigiano Reggiano DOP Fini 
– 250 gr. di pecorino toscano stagionato
– pepe nero in abbondanza q.b.
– sale fino q.b.
– 100 gr di pinoli
– 100 gr di lardo di colonnata tagliato a fette
 
 
In una padella calda mettete i pinoli a tostare per qualche minuto muovendoli di tanto in tanto, poi metteteli da parte.
 
Nella stessa padella calda mettete il lardo di colonnata fatto a striscioline e fatelo arrosolare. Serviranno anche per questo pochi minuti. Poi scolatelo dal grasso in eccesso e mettetelo su di un piatto ricoperto da carta da cucina in modo da farlo asciugare.
 
Grattugiate il pecorino toscano e macinate abbondante pepe nero. Tenete il tutto da parte separato.
 
Cuocete i cappelletti in abbondante acqua salata. Visto che cuociono velocemente e che poi dovranno essere ripassati in padella cuoceteli per metà del tempo indicato sulla confezione. Scolateli tendendo una tazza di acqua di cottura da parte. 
 
In una ampia  padella mettete i cappelletti scolati con poca acqua di cottura, il pecorino grattugiato, un po’ di pepe e metà dei pinoli tostati. Mantecate il tutto in modo da terminare la cottura a fuoco medio e far si che il formaggio si sciolga e insaporisca il tutto.
 
Disponete i cappelletti nei piatti da portata, cospargeteli con un pò di pecorino grattugiato, i pinoli rimasti, una spolverata di pepe nero macinato e del lardo di colonnata croccante. Servite caldi.
 
 
cappelletti_cacio_e_pepe_nella_cucina_di_laura
 
 
Con questa ricetta partecipo al Fini Tour indetto da Fini in collaborazione con il blog Ogni riccio un pasticcio
 
 
 
 

Share this nice post:
Precedente PANA' Successivo FUSILLI SALMONE E FUNGHI

4 commenti su “CAPPELLETTI CACIO E PEPE A MODO MIO

  1. Laura che bella la tua ricetta!!
    Sono felice che tu abbia partecipato 🙂
    Ti inserisco subito!!!
    io ho una passione sfrenata per il cacio e pepe 😀

Lascia un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.