BRIOCHE COL TUPPO – RICETTA TIPICA SICILIANA

Print Friendly, PDF & Email

 

Le brioche col tuppo sono una ricetta tipica siciliana che si possono gustare in tutta l’isola. Di solito si accompagnano alla tipica granita o ripiene di gelato, insomma una vera delizia decisamente da assaggiare. La loro caratteristica è il tuppo ovvero una pallina di impasto sulla loro sommità che ricorda lo chignon che le donne siciliane portavano un tempo e che appunto si chimava tuppo, da qui il loro nome. Sono un impasto lievitato che una volta veniva fatto con lo strutto ma che adesso viene sostituito dal burro.

  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    45 minuti più riposo e lievitazione minuti
  • Cottura:
    30 -40 minuti
  • Porzioni:
    8
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

Per l’impasto

  • 550 g Farina 00
  • 350 g Burro (morbido)
  • 80 g Zucchero
  • 70 ml Latte intero (tiepido)
  • 10 g Sale fino
  • 150 g Lievito madre (oppure 25 gr di lievito di birra in cubetto)
  • 6 Uova

Per spennellare

  • 1 tuorlo
  • 2 cucchiai Panna fresca liquida

Preparazione

  1. Nel vaso della planetaria mettete la farina setacciata, lo zucchero, il sale, il lievito ed il latte. Con il gancio ad uncino iniziate ad impastare a bassa velocità.  Aggiungete poi un uovo alla volta facendoli amalgamare bene, e lavorando fino a che l’impasto non si sia incordato al gancio. Serviranno circa 10 – 15 minuti.

    Prendete il burro morbido e fatelo a pezzettini, aggiungetelo poi poco alla volta all’impasto sempre facendo lavorare la macchina. Aspettate che si assorba il pezzetto precedente prima di aggiungere il successivo. Piano piano si amalgamerà al composto. Lavorate ancora per circa 30 minuti alzando un pò la velocità in modo che si formi la maglia glutinica, così l’impasto sarà ben incordato ed elastico.

    Se non avete la planetaria fare queste operazioni a mano sarà un pò laborioso e faticoso, ma potete comunque provare avendo tanta pazienza nell’impastare.

    Quando l’impasto è pronto mettetelo in una ciotola e copritelo con pellicola. Lasciatelo lievitare fino al raddoppio del volume, circa 4 – 6 ore con il lievito madre, 2 – ore con il lievito di birra.

    Successivamente trasferite la ciotola in frigo per 12 ore così facendo contenendo burro l’impasto sarà meglio lavorabile.

    Trascorso questo tempo infarinate un piano di lavoro e trasferitevi l’impasto. Lavoratelo subito da freddo.

    Dividete l’impasto in 8 porzioni da circa 150 gr ciascnuo.

    Prendete una pallina alla volta e create un filoncino con le mani, poi immaginariamente dividetelo in tre parti. Con le dita create una strozzatura lasciando alla sinistra delle dita circa 2/3 del filoncino e 1/3 alla destra. Si creerà una forma simile ad un birillo. Questo farà si che poi si formi il tuppo. Nella parte più grande del birillo (quindi nei 2/3 di impasto create un foro centrale, formando come una ciambella, poi fate passare la parte più piccola all’interno del foro passando da sotto in modo che si formi una palla che esce dalla brioche. Fate questa operazione con tutte e 8 le porzioni.

    Adagiate le brioche col tuppo su una teglia coperta da carta forno distanziandole bene tra di loro.

    In una piccola ciotola mettete il tuorlo e la panna liquida e mescolateli. Spennellate con il composto tutte le brioche.

    Lasciatele lievitare fino al raddoppio del volume, circa 2 ore con il lievito madre, 1 ora con quello di birra.

    Cuocete le brioche in forno preriscaldato ventilato a 160°C per circa 25 – 30 minuti. Dovranno risultare dorate ma soffici.

    Una volte cotte estraetele dal forno e lasciatele intiepidire su di una gratella. Servitele poi con la classica granita o ripiene di gelato.

  2. Seguimi anche su FACEBOOK e clicca mi piace, resterai sempre aggiornato sulle ultime novità! Ci conto!! :)

    Per tornare alla HOME clicca QUI

    Per altre ricette di PANE E LIVITATI clicca QUI

Share this nice post:
Precedente FRITTELLE DEL LUNA PARK - RICETTA SENZA LIEVITAZIONE Successivo CROSTATA SBRICIOLATA CON MARMELLATA DI FICHI E NOCI

Lascia un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.