BAGEL

Print Friendly, PDF & Email

 

I Bagel sono un pane di origine ebraica. La loro origine è avvolta da molte leggende ma quello che è certo è che sono diventati dei panini ormai tipici in america, infatti si troveranno in ogni brunch che si rispetti. La loro forma tipica è quella rotonda e si possono fare sia naturali (come vi propongo io) che arricchiti sulla superficie da semi di sesamo, papavero e così via.. Si conservano per circa 2 giorni in sacchetti di carta, ma il secondo giorno vi consiglio di riscaldarli. Quello che li caratterizza inoltre è la loro preparazione che prevede dopo la lievitazione una doppia cottura: prima in acqua e poi in forno. Ottimi farciti con salumi o formaggi.

 

 

bagel - nella cucina di laura

 

 

INGREDIENTI (per 6 bagels):

– 350 gr di farina 0

– 205 gr di acqua

– 6 gr di sale fino

– 105 gr di lievito madre rinfrescato (oppure12 gr di lievito di birra)

– 10 gr di miele

 

Nel vaso della planetaria (o semplicemente a mano in una ciotola) mettete la farina, il lievito madre (o di birra), l’acqua, il miele ed il sale.

Iniziate ad impastare con il gancio ad uncino fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Prendete l’impasto mettetelo in una ciotola e copritelo con della pellicola in modo che non si asciughi la superficie e lasciatelo lievitare fino al raddoppio del volume. Circa 2 – 3 ore con il lievito di birra o 4 – 6 ore con quello madre.

Una volta lievitato trasferite l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e formate un filoncino. Dividetelo in 6 parti da 90 gr ciascuno, successivamente date ad ogni porzione ottenuta una forma rotonda. Lasciate le palline ottenute sulla spianatoia e copritele con un canovaccio asciutto. Lasciate riposare per 10 minuti.

Prendete ogni pallina e formate da ognuna una ciambellina inserendo un dito al centro e allargando la pasta fino ad ottenere un diametro di circa 10 centimetri.

Foderate una teglia con carta forno ed adagiatevi le ciambelline distanziandole tra loro. Lasciatele lievitare a temperatura ambiente fino al raddoppio del volume. Circa mezz’ora – 1 ora con il lievito di birra oppure 1 ora – 2 ore con quello madre.

Trascorso il tempo di lievitazione mettete sul fuoco una pentola bassa e larga piena di acqua e fatela bollire.

Tagliate la carta da forno intorno ad ogni baghel in modo da prenderli più facilmente dalla teglia. Una sorta di quadrato un pò più grande del  panino.

Prendete un baghel alla volta con la carta sottostante e tuffateli nell’acqua bollente. Al contatto con l’acqua la carta si staccherà, toglietela con l’aiuto di una pinza. Cuocete pochi panini alla volta 20 secondi per lato.

Scolateli con una schiumarola e metteteli su una placca da forno rivestita di carta forno sempre distanziati tra di loro. Fate questa operazione fino al termine dei panini. Io li ho lasciati naturali ma se volete aggiungere i semi di sesamo o di papavero li dovete mettere adesso sulla superficie ancora umida.

Scaldate il forno a 220°C e cuocetevi i bagels per 30 minuti.

Una volta cotti sfornateli e lasciateli intiepidire prima di farcirli e servirli.

 

 

bagel - nella cucina di laura

bagel - nella cucina di laura

Io ho utilizzato MielBio Miele di Bosco Rigoni di Asiago

 

Seguimi anche su FACEBOOK e clicca mi piace, resterai sempre aggiornato sulle ultime novità! Ci conto!! :)

Per tornare alla HOME clicca QUI

Per altre RICETTE DAL MONDO clicca QUI

 

Share this nice post:
Precedente LUPINI FATTI IN CASA - RICETTA HOME MADE Successivo PANE CON POMODORI SECCHI E CAPPERI - RICETTA PER LA MACCHINA DEL PANE

Lascia un commento