Crea sito

Cosciotto di agnello marinato cotto in padella

Cosciotto di agnello marinato cotto in padella, una ricetta adatta a tutte le stagioni.

agnello-marinato

A me piace molto la carne di agnello e la trovo veramente versatile.
A seconda del taglio che si sceglie, si può cucinare in tanti modi diversi: il cosciotto o la spalla arrosto, le costolette fritte … per non parlare della coratella (deliziosa!).

Oggi ho scelto di cucinare il cosciotto in modo alternativo, ossia non al forno, ma in padella e soprattutto non arrosto ma in umido.

Il risultato è stato soddisfacente, perciò semaforo verde alla condivisione della ricetta!

Tempo di preparazione: 10 minuti + 6 ore di marinatura
Tempo di cottura: 25 minuti circa
Difficoltà: facile
Costo: medio

Ingredienti per 4 persone

  • 1 cosciotto di agnello privato della zampa
  • 2 carote
  • 3 cipolle di tipo Tropea
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 mazzetto aromatico (rosmarino, salvia, timo, maggiorana, erba cipollina)
  • 2 + 1 bicchieri di vino rosso (io ho usato il barolo)
  • olio extra vergine di oliva, sale e peperoncino q.b.

agnello-marinato-1

Preparazione

Pulite il mazzetto di aromi e tritatelo finemente insieme al peperoncino.

Mescolatelo con mezzo cucchiaino di sale.

Praticate delle incisioni profonde nel cosciotto ed inserite nei tagli il mix aromatico.

Pulite le carote e tagliatele a fette, spellate la cipolla e tagliatela a spicchi.

Mettete il cosciotto in una contenitore a chiusura ermetica, irroratelo con il vino, ricopritelo con le carote e la cipolla e lasciatelo riposare in frigorifero per almeno 5 ore.

Trascorso il tempo di marinatura, scolate il cosciotto e tamponatelo con della carta da cucina.

Completate le incisioni e tagliate il cosciotto a fette.

Prendete una casseruola ampia e fate soffriggere l’aglio nell’olio e fate sigillare le fette di agnello da ogni lato.

Scolate le carote e la cipolla dalla marinatura ed unitele alla carne, sfumate con un bicchiere di vino rosso e lasciate cuocere su fuoco medio fino a cottura, rigirando la carne un paio di volte e irrorandola spesso con il sugo di cottura.

Servire ben caldo accompagnato da un purè di patate!

 

 

Pubblicato da Cucina Italiana e Dintorni

Ciao. Mi chiamo Cristina, sono la mamma di due bambini, ho un lavoro ed una passione: la cucina. Voglio condividere con voi le ricette della mia tradizione famigliare ed anche le nuove creazioni che negli anni ho potuto sperimentare mettendo insieme letture, consigli e tanti esperimenti in cucina!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »