Bombe di meringa, ricetta di riciclo

Bombe di meringa

Quante volte vi è capitato di fare una crema pasticcera, una maionese, delle polpette o altro che vi hanno lasciato nel frigo albumi che non sapevate come riciclare ma che ovviamente vi dispiaceva gettare?

A me moltissime volte, per cui ho imparato ad utilizzare questi albumi: talvolta li uso per fare la panatura del pesce che i tuorli renderebbero troppo pesante, oppure per fare delle chiffon cake o torte di soli albumi … ma le mie preferite in assoluto sono le meringhe.

Bombe-meringa

A noi piacciono in purezza, oppure “pucciate” nel cioccolato, arricchite con frutta secca, oppure ancora come base di torte meringate e pavlove.

Beh, questa volta invece la meringa è diventata una vera bomba! Farcita con panna e riccioli di cioccolato, con poca spesa e poco impegno ho preparato una merenda golosissima per i bambini … e devo dire che nemmeno gli adulti si sono tirati indietro.

Ecco in breve la mia ricette per le BOMBE di MERINGA

Tempo di preparazione: 30 minuti
Tempo di cottura: 1 ora
Difficoltà: facile 
Costo: economico

Ingredienti per 4 bombe di meringa

Per le meringhe
  • 6 albumi
  • 300 gr di zucchero semolato finissimo tipo Zefiro
  • 1 pizzico di sale
Per la farcitura
  • 350 gr di panna
  • 3 cucchiai di zucchero Zefiro
  • riccioli di cioccolato fondente q.b.

Bombe-meringa-1

Preparazione

Cominciate a preparare le meringhe.

Mettetegli albumi nella ciotola del mixer: devono essere a temperatura ambiente.

Aggiungete un pizzico di sale e cominciate a montare gli albumi a neve con le fruste elettriche.

Quando cominciano a prendere corpo, ovvero diventano soffici e spumosi, cominciate ad aggiungere lo zucchero un poco alla volta e continuando a montare le chiare.

Le meringhe sono pronte quando si formano dei picchi molto sodi e, rovesciando la ciotola, la meringa resta perfettamente ferma all’interno della stessa.

Prendete una teglia da forno bassa e larga e rivestitela con un foglio di carta forno.
Potete utilizzare due cucchiai e realizzare delle quenelle di meringa, oppure usare la sacca da pasticceria con la bocchetta liscia e creare delle piccole montagnole.

Bombe-meringa-G+

Infornate le meringhe in forno ventilato caldo a 140° e fate cuocere per 60 o 70 minuti, quindi spegnete il forno e fate raffreddare le meringhe all’interno dello stesso.

Preparare la farcitura è veramente uno scherzo: montate la panna e quando siete a metà del lavoro aggiungete lo zucchero e finite di montare la panna a neve ferma.

Quando le meringhe sono ben fredde, farcitene una metà con la panna e usate l’altra metà come “coperchio”. Schiacciatele leggermente facendo attenzione a non romperle e passatele nei riccioli di cioccolato fondente facendole ben aderire ad ogni lato.

Lasciatele riposare in frigo almeno un’ora prima di servirle!

Precedente Riso e grano saraceno al radicchio Successivo Ciambella al lime e cioccolato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.