Crea sito

Tortelli dello Spazzacamino

Tortelli dello Spazzacamino

I tortelli dello Spazzacamino non sono altro che tortelli al Nero di seppia con un ripieno di prosciutto crudo Vigezzino, ricotta e  toma (formaggio) locale (componenti desunti dall’etichetta della confezione, acquistata in loco e prodotta da un pastificio locale). Li abbiamo mangiati e poi acquistati  in una salumeria che vendeva prodotti locali e li ho preparati x noi ed in nostri ragazzi la scorsa settimana, provvedendo anche a fotografarne le varie fasi di preparazione

Occorrente

  • 2 confezioni da 250 g di tortelli dello Spazzacamino (Pastificio Ossolano di Malesco -VB)
  • 1 carota media
  • 1 zucchina media
  • 1 cipolla
  • 5/6 pomodorini Piccadilly
  • 1 confezione da 125 gr di panna da cucina light (Hoplà)
  • 50 gr di burro
  • Parmigiano grattugiato
  • Sale a pepe q.b.
  • Fiocchi di sale all’aglio(degù)

Preparazione

Lavare bene la carota e la zucchina e pelare la cipolla  e la carota; tagliarle a Julienne, tagliare a pezzetti i pomodorini.

In una padella antiaderente mettere il burro e farlo sciogliere, poi aggiungere i pomodorini a pezzetti, la carota, la zucchina e la cipolla tagliata a Julienne e lasciare cuocere a fuoco vivace per circa 15 minuti.  Alla fine, salare con fiocchi di sale all’aglio Falksalt.

Intanto mettere a fuoco una pentola abbastanza grande di acqua e, al bollore, versarvi i tortelli, salare l’acqua e lasciar cuocere i tortelli per il tempo indicato sulla confezione.

Quando sono quasi cotti, versare la confezione di panna nel sugo alle verdure e farlo appena sobbollire rimescolandolo.

Scolare bene i tortelli ancora un po’ al dente e versarli nel sugo alle verdure, mescolando delicatamente per non romperli.  Aggiungere l’abbondante grattugiata di parmigiano e servire.

 

Pubblicato da Amato Anna

Blogger per passione. Pasticciona ma piena di buona volontà...

Una risposta a “Tortelli dello Spazzacamino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.