Crea sito

Lasagna alla Napoletana “Light”

Lasagna alla Napoletana Light

La lasagna è il piatto della Cucina napoletana che mi piace di più. a si prepara soprattutto nel periodo del Carnevale. In genere data l’abbondanza del contenuto la si mangia come piatto unico. Anche se devo stare attenta alle calorie ed ai grassi, non riesco a non prepararla nel periodo Carnevale.

lasagna napoletana

La lasagna non può mancare sulla tavola dei buoni napoletani, specialmente nel periodo di Carnevale. Purtroppo mi suscita il triste ricordo dell’ultimo martedì grasso in cui mio papà l’aveva preparata. Ci lasciò il mercoledì delle Ceneri del 1980 per un infarto all’improvviso all’età di 63 anni  e il giorno prima lui, goloso e cuoco per eccellenza,  l’aveva preparata per tutta la famiglia  per cui ne avevamo un bel pò in frigo. Io ne  preparo una versione alleggerita perchè, come papà, devo evitare stravizi per i miei molteplici problemi di salute, evitando di friggere le polpettine e con un sugo di pomodoro molto semplice ma profumato di basilico.

Eccovi dunque la mia versione “Light”

  Ingredienti (per 10 persone)

  •  600/700 g pasta per lasagna
  •  2 bottiglie di sugo di pomodoro (Mutti)
  •  450 g polpettine di carne
  •  500 g ricotta
  •  450 g fior di latte (usate quello acquistato il giorno precedente e conservato in  frigorifero)
  • 450 g di provola di vaccina (anche questa del giorno prima)
  • 5 uova  di cui 3 sode
  • 250 g parmigiano e pecorino
  • pepe nero (piccola quantità)
  • basilico un mazzetto
  • olio EVO qb (io Dante)

Premessa
Prima di procedere avrete preparato un sugo abbondante con il pomodoro, 1 dl di olio, la cipolla tritata fine, sale e  basilico
A parte avrete preparato le uova sode e le polpettine. Badate che le polpettine siano grandi non più di una nocciola. Le polpettine invece di friggerle  quest’anno le ho cotte al forno adagiandole in una leccarda ricoperta di carta forno e ho usato l’impasto classico delle polpette (carne mista maiale e manzo, prezzemolo, 2 uova, aglio, pepe, sale, misto pecorino e parmigiano. ).
In una ciotola stemperate la ricotta con 3/4 mestoli di sugo di pomodoro aggiungendo del pepe e del parmigiano e avendo cura di ricavarne una buona consistenza d’impasto.
A questo punto potete procedere.

Preparazione

Lessate la pasta di lasagna avendo cura di colarla ben bene. Ricordate che se si tratta di pasta all’uovo (cosa che sconsiglio) essa ha bisogno di appena 1 minuto di cottura. La pasta secca di grano duro invece ha un tempo di cottura di 5 o 6 minuti e comunque va tolta molto al dente.

Nell’acqua di cottura, prima di calare le lasagne, per evitare che si attacchino fra loro, mettete 2 cucchiai di olio.
Preparate una teglia da forno capace per ospitare il tutto.
Al fondo della teglia ponete una decina di cucchiai da cucina di salsa di pomodoro (la salsa non dovrà essere molto densa) e spalmatela per tutto il fondo della teglia. Sopra adagiatevi un primo strato di pasta di lasagna non lasciando spazi vuoti. Coprite il tutto  con l’impasto precedentemente ottenuto dalla fusione della ricotta con la salsa di pomodoro.

Sulla pasta, ponete le polpettine e le uova soda  tagliate a pezzetti, la mozzarella e la provola a pezzettini.  Bagnate il tutto con un paio di cucchiai di salsa di ragù non molto denso e con una buona manciata di basilico.

Quindi, proseguite nell’identico modo fin qui descritto fino ad arrivare al bordo della teglia. In superficie vi basterà fare uno strato di pasta ricoprendola di salsa di ragù, con foglie di basilico e cospargendo il tutto con una bella manciata di misto tra pecorino e parmigiano.
Al resto ci pensa il forno che avrete precedentemente accesso portandolo ad una temperatura di 280°. Ponetevi dentro la teglia della lasagna per circa 30 minuti.
La lasagna va servita circa mezz’ora dopo che l’avete tolta dal forno.

Eccovi  le foto fatte durante la preparazione

 

 

Pubblicato da Amato Anna

Blogger per passione. Pasticciona ma piena di buona volontà...