Crea sito

Olive all’ascolana gustose

Le olive all’ascolana sono delle olive verdi in salamoia farcite all’interno con un composto tenero a base di carne. Sono un contorno perfetto per accompagnare secondi piatti e fritture di verdure. La preparazione richiede un po’ di tempo e pazienza, ma non scoraggiatevi.

Ingredienti:

  • 400g di olive verdi in salamoia denocciolate
  • 3 uova
  • 250g di carne macinata
  • 50g di parmigiano grattugiato
  • 1 carota
  • mezza cipolla
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • pangrattato q.b.
  • farina 00 q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • olio d’oliva per friggere

Preparazione:

Peliamo la carota, sbucciamo la cipolla e tritiamole finemente.

In un tegame versiamo l’olio d’oliva e facciamo soffriggere il trito di carota e cipolla, poi aggiungiamo la carne macinata e la facciamo rosolare bene.

Insaporiamo con sale e pepe e sfumiamo con il vino bianco.

Lasciamo cuocere per 10 minuti.

Una volta che la carne è cotta, spegniamo il fuoco e lasciamola raffreddare.

Quando la carne si sarà raffreddata, aggiungeremo il parmigiano, il pangrattato, 1 uovo e mescoleremo il tutto.

Ora si mette il composto in un sacchetto di plastica e si lascia riposare in frigo.

Dopo 30 minuti prepariamo 3 ciotole, in una mettiamo la farina, in un’altra il pangrattato e nella terza le uova con un pizzico di sale e pepe.

A questo punto facciamo scolare le olive in salamoia e poi apriamole tutte a metà.

Togliamo la carne dal frigo e andiamo a farcire le olive, chiudiamole bene e passiamole nella farina, poi nell’uovo e infine nel pangrattato.

Facciamole asciugare per 10 minuti e poi ripassiamole nell’uovo e nel pangrattato.

In una padella mettiamo l’olio d’oliva e lasciamolo scaldare.

Una volta che l’olio è ben caldo passiamo alla frittura.

Immergiamo le olive nell’olio e giriamole durante la cottura, quando avranno raggiunto la giusta doratura togliamole dal fuoco e mettiamole su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso.

Ed ecco che le nostre olive ascolane gustose sono pronte, serviamole in tavola e buon appetito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *